Moto3, FP: ad Austin la pista non aiuta

MotoGp
Dennis Foggia, 17 anni
foggia

Venerdì poco positivo per lo Sky Racing Team VR46 al Gp delle Americhe,  Nicolò Bulega e Dennis Foggia fuori dai primi venti nelle Libere

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Al COTA (Circuit of the Americas) su una pista sporca le Libere del venerdì si chiudono in maniera poco favorevole ai piloti dello Sky Racing Team VR46.

Il circuito problematico

Ad Austin le prove libere hanno sottolineato che l'asfalto non è al massimo: per eliminare i dossi causati dalle monoposto di Formula 1, la pista è stata fresata in molti punti senza ottenere il risultato sperato. I dossi sono rimasti, l'aderenza è peggiorata ed i piloti hanno lamentato anche la presenza di molta polvere.


Foggia in calo

Il rookie del team, Dennis Foggia che aveva suscitato una certa soddisfazione nei meccanici dello Sky Racing Team VR46 per come aveva condotto la prima sessione di Libere, si è ritrovato ad abbassare il ritmo nelle FP2 posizionandosi ventiquattresimo con il tempo di 2'19.916.

Difficoltà anche per Bulega

Il pilota di Montecchio Emilia che già nelle FP1 aveva lamentato la pericolosità della pista: "Difficile trovare confidenza con l'anteriore quando si accelera", commenta. Non trova il ritmo giusto nelle Libere2 e, così come il compagno di scuderia, si posiziona fuori dai primi 20: è 23esimo con il tempo 2'19.860. 

Gli altri

Come già nelle FP1 dove aveva battuto Bastianini e Migno, anche nel finale delle seconde libere Martin è in vetta con il tempo di 2:17.423. Dietro di lui Canet e Di Giannantonio. La nota positiva è che nelle FP2 l'asfalto è leggermente migliorato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.