Moto3, Foggia: "Mi sono fidato di Pablo"

MotoGp
Pablo Nieto e Dennis Foggia prima delle qualifiche ad Austin

Il rookie in Moto3 con lo Sky Racing Team VR46 e per la prima volta impegnato sul tecnico layout del COTA (Circuit of the Americas), conquista la terza fila al termine delle prove ufficiali del GP delle Americhe

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

 

In Texas durante una sessione caratterizzata dal meteo incerto, con una lieve pioggia che ha iniziato a cadere proprio in avvio, Foggia ha avuto un passo da protagonista ed è poi tornato in pista per un secondo run con gomma da asciutto, ha chiuso al settimo posto con un miglior tempo di 2.19.588. Ventitreesimo invece Nicolò Bulega con il crono di 2.20.965 e alle prese con il setting della sua KTM. Scatterà per la gara dall’ottava fila.

Foggia: "Ho sentito il feeling"

"Nei primi minuti della sessione, è stato difficile riuscire a capire esattamente che tipo di gomma usare. Sono partito con quelle da bagnato, ero un po’ in confusione perchè qui l’asfalto è molto chiaro e non è facile intravedere le macchie d’acqua. Ad un certo punto, ho visto Oettl rientrare e l’ho seguito. Mi sono fidato di Pablo e del mio coach di guida e sono tornato in pista con il setting da asciutto. Man mano passavano i minuti, avevo sempre più feeling alla guida. Voglio ringraziare tutto il Team, i miei tecnici e meccanici per il tanto lavoro di questi giorni: domani possiamo davvero fare una gran gara".

Bulega: "Sto faticando molto"

"Siamo scesi in pista con alcune modifiche, abbiamo avuto qualche buon riscontro, ma dobbiamo continuare a lavorare sodo per riuscire a trovare una via che mi permetta di guidare come vorrei. Stiamo faticando con il setting e a trovare delle condizioni tali che mi permettano di sfruttare al massimo la moto".

Nieto: "Con Dennis inizione di fiducia"

"Sono davvero molto contento del risultato di Dennis: insieme al Team, ha fatto un gran lavoro durante tutto il weekend ed è riuscito ad essere competitivo su una pista tecnica e difficile come questa. Per un rookie, come lui, protagonista fino ad ora di un fine settimana quasi perfetto, è un’iniezione extra di fiducia per la gara di domani. Nicolò ha fatto qualche passo in avanti, ma ci aspetta ancora molto lavoro per riuscire a dargli la giusta confidenza alla guida. Dobbiamo continuare in questa direzione per trovare il feeling che gli permetta di spingere a fondo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche