MotoGP, GP Spagna: numeri, curiosità e statistiche su Jerez

MotoGp

Guido Sassi

Dani Pedrosa taglia il traguardo a Jerez (foto getty)

Pedrosa, Crutchlow e Marquez hanno vinto 3 delle ultime 4 gare. Dovi è in testa al mondiale ma dovrà correre in difesa. La MotoGP arriva su un circuito che vede la Honda favorita ma con due delle ultime tre gare vinte da una Yamaha. Ducati si consola con la vittoria di Capirossi nel 2006

Il GP di Spagna è in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP HD (canale 208): gara di MotoGP domenica alle 14.00

GP SPAGNA, IL RACCONTO DELLE LIBERE

GUIDA TV

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Il motomondiale sbarca in Europa con la classifica più corta di sempre: Dovizioso guida con 46 punti, uno solo in più di Marquez, il totale più basso da 22 anni a questa parte. Dopo 3 gare sono saliti sul podio 8 piloti diversi, record per la MotoGP, con i primi 5 in classifica Mondiale racchiusi in 8 punti.

Tanta varietà non getta però ombra sullo stato di grazia di Marquez e della Honda in generale: 3 successi nelle ultime 4 gare con 3 piloti diversi: il potenziale di vincere ad Jerez per la quinta volta in 7 anni è alto, anche in considerazione dei test effettuati in Andalusia a marzo sul nuovo asfalto con la squadra ufficiale.

Ducati - che nell’ultima occasione ad Jerez invece ha provato con il team Pramac- ricorda qui una sola vittoria nel 2006 con Capirossi, e appena altri 4 terzi posti in 15 anni (Bayliss, Stoner, Hayden Lorenzo), mai a meno di 10 secondi dal vincitore. Gran Premio stregato per Andrea Dovizioso: Jerez è l’unica pista dove non è mai andato a podio in MotoGP tra quelle in calendario: miglior risultato un quinto posto in 3 occasioni.

Yamaha ha una buona tradizione in Spagna e ha vinto 2 delle ultime 3 edizioni con Rossi e Lorenzo, ma in campionato continua a soffrire il periodo più buio della sua storia recente: la M1 non sale sul gradino più alto del podio da 13 gare e ha superato la striscia negativa di 12, risalente al 2014: in quell’anno magico per Marc Marquez il 93 da solo ne vinse però 10 di seguito. Per trovare di peggio bisogna tornare al 2003, l’ultimo anno prima del matrimonio di Valentino con la M1: in quella stagione la Honda le vinse tutte a parte il Gran Premio di Catalogna, che fu però appannaggio di Loris Capirossi con la Ducati.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche