Moto2, Le Mans: non c'è 2 senza 3 per Bagnaia, batte Marquez ed è fuga mondiale

MotoGp
Francesco Bagnaia sul gradino più alto del podio a Le Mans (foto VR46 Riders Academy)

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 dopo Losail ed Austin mette a segno la terza vittoria stagionale in cinque gare e si invola in testa alla classifica, costretto alla resa invece Luca Marini

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Pole position, in testa alla corsa dal primo all'ultimo giro, vittoria e sempre più leader del mondiale. Francesco Bagnaia con lo Sky Racing Team VR46 al Circuit Bugatti di Le Mans mette a segno il terzo trionfo stagionale dopo Losail ed Austin involandosi sempre più al comando della classifica di campionato. Iniziato il weekend con una spaventosa caduta al primo giro di pista delle FP1, da quel momento in avanti 'Pecco' ha costruito un fine settimana da incorniciare che gli ha permesso di far la differenza rispetto ad Alex Marquez, secondo e distanziato nella generale ora di 31 punti con Oliveira, classificatosi 6°, a 25 lunghezze dalla vetta.

Tris di un inarrestabile Pecco Bagnaia

Le Mans, si sa, a Pecco Bagnaia gli piace eccome: podio (il primo in carriera nel Motomondiale) in Moto3 nel 2015, 2° lo scorso anno da rookie in Moto2 giocandosi fino all'ultimo la vittoria con Franco Morbidelli. Un traguardo che non gli è sfuggito nell'edizione 2018 del Gran Premio di Francia, rendendosi protagonista di una condotta di gara esemplare. Scattato dalla pole, 'Pecco' ha mantenuto un passo costante sull'1'37" (e con qualche giro sull'1'36" alto) e, senza commettere la benché minima sbavatura, ha dapprima controllato Alex Marquez per poi, negli ultimi giri, scappar via con oltre 3" di vantaggio. Complice la scivolata di Lorenzo Baldassarri e la gara anonima di Miguel Oliveira (6°) ora il pilota chivassese rafforza la sua leadership di campionato a quasi tripla cifra: 98 punti, 25 di vantaggio rispetto allo stesso pilota portoghese, 31 a scapito di Marquez e 34 nei confronti di Baldassarri.

Luca Marini si ferma

Niente da fare per Luca Marini. L'infortunio alla spalla l'ha costretto a rientrare ai box alla conclusione del primo giro, impossibilitato a proseguire la corsa per il forte dolore accusato per tutto l'arco del fine settimana. Da qui al Mugello proseguirà la terapia riabilitativa al fine di ripresentarsi in pista nella miglior forma possibile.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.