Moto2, il messaggio di Joan Mir per Honda e Suzuki: "Sono pronto per la MotoGP"

MotoGp

Antonio Boselli

Joan Mir in orbita Honda e Suzuki (Getty)

Mir nel mirino di Honda e Suzuki: "Sono molto contento, i risultati stanno arrivando. E' un onore essere nel mirino di due team di MotoGP, sono pronto per il salto nella top class". Facciamo il punto sui movimenti di mercato che coinvolgono lo spagnolo, reduce dal podio di Le Mans, e non solo

GP FRANCIA, L'ORDINE D'ARRIVO

LA CLASSIFICA DEL MOTOMONDIALE

Joan Mir è il pilota del momento, non tanto per il primo podio in carriera conquistato in Moto2 ma per l’interesse mostrato da alcuni top team della MotoGP. Il pilota spagnolo ha un precontratto con la Honda, una prelazione che però scadrà prima del 17 giugno, data in cui Alberto Puig prenderà una decisione finale sul pilota da affiancare a Marc Marquez nel 2019. Proprio per questo motivo la Suzuki potrebbe approfittare della scadenza anticipata della prelazione per convincere Mir a passare al team di Hamamatsu. Per Davide Brivio la priorità è affiancare Jorge Lorenzo ad Alex Rins che ha appena firmato un biennale, ma nel caso in cui non fosse possibile ecco che scatterebbe il piano B, ovvero ingaggiare Mir per un'operazione che assomiglierebbe tanto a quella fatta con Vinales. Quello che pare sempre più definito è il destino di Andrea Iannone, che non rientra più nei piani della Suzuki. Nei prossimi giorni comunque la situazione sarà più chiara, la Ducati darà una risposta sul secondo pilota con Petrucci che sembra destinato al team ufficiale, il team Pramac cercherà la riconferma di Jack Miller e a quel punto per Iannone potrebbero aprirsi le porte dell'Aprilia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche