MotoGP, Jack Miller: "Avrò una GP19". E Danilo Petrucci?

Moto GP

Vera Spadini

Jack Miller è certo che l'anno prossimo guiderà la nuova Ducati, ma per il posto nel team ufficiale dovrà vedersela con il compagno di squadra Petrucci

PETRUCCI PER LORENZO? CIABATTI: "PASSO IMPORTANTE"

LA CLASSIFICA

IL CALENDARIO: LA PROSSIMA TAPPA E' IL MUGELLO

Il rinnovo di Dovizioso ha chiuso un capitolo di mercato importante in casa Ducati, ma resta libera una sella, con Jorge Lorenzo in probabile partenza. E i due principali contendenti sono compagni di team: Danilo Petrucci e Jack Miller. I piloti Pramac lavorano sodo, mentre aspettano la decisione della factory: rispettivamente 5° e 6° nella classifica mondiale a distanza di cinque punti, Petrucci è salito sul podio a Le Mans, secondo gradino, cavalcando una pressione che lo spinge a confermare il suo valore. Ai piedi del podio Jack Miller, con la Ducati dell'anno scorso (mentre Danilo guida una GP18). E qui arriva la certezza, evidenziata dallo stesso Miller: "Mi piace molto essere dove sono adesso" – ha detto a Crash.net - "E in entrambi i casi sarò in sella ad una GP19". Ovvero, anche se dovesse rimanere con il team Pramac un altro anno, avrà comunque la sua GP19, così come ora Petrucci guida la stessa moto di Dovi e Lorenzo. La GP18 spetterebbe a Pecco Bagnaia, già ingaggiato per la prossima stagione. "Ovviamente è il sogno di tutti i piloti correre per la scuderia ufficiale - aggiunge Miller - mi piacerebbe molto arrivare lì, questo è certo". Come è certo che Petrucci farà di tutto per conquistare non solo la moto dell'anno prossimo, ma quella parte di box che lo farebbe definitivamente sentire a casa.

I più letti