MotoGP 2018, Valentino Rossi terzo al Mugello: "Podio positivo, ma servono aiuti dalla Yamaha"

MotoGp
Valentino Rossi chiude il GP d'Italia al terzo posto (foto getty)

Nel GP d'Italia doppietta Ducati con la vittoria di Lorenzo davanti a Dovizioso, terzo Rossi. "Vale la pena correre tutto l'anno per essere sul podio del Mugello... Abbiamo fatto un passo in avanti, ma per noi la gara resta un problema", ammette il Dottore, "Sappiamo dove sono i problemi, ma abbiamo bisogno di un aiuto dai nostri amici giapponesi..."

Non perdere l'appuntamento con Reparto Corse, ogni martedì su Sky Sport 24 (canale 200) alle 14:30 e alle 21:45

IL SIPARIETTO TRA ROSSI E LORENZO

L'ORDINE DI ARRIVO AL MUGELLO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Valentino Rossi si gode il terzo posto ottenuto nel GP d'Italia dopo la pole da record e sale a 23 punti dalla vetta del Mondiale occupata da Marquez: "Questo podio è speciale. Vale la pena correre tutto l'anno per essere sul podio del Mugello. E' stata una gara difficilissima, una delle più dure che ricordi degli ultimi tempi, perchè abbiamo dovuto correre con la hard davanti. La moto si voleva chiudere in tutte le curve ogni volta che toccavo il gas, sia a sinistra sia a destra. E' stata cruciale la pole perchè sono riuscito a partire con Jorge. C'è stato un momento della gara in cui ho sofferto tanto, ma alla fine avevo una piccola speranza perchè nel gruppo che ora con me avevano tutti la soft, perciò mi son detto 'magari alla fine gli va un po' giù e posso lottare per il podio'. Per battere Iannone negli ultimi giri ho dovuto pensare a tutti gli sforzi che ho fatto questa settimana per salire sul podio e mi son detto 'adesso non mi faccio fregare...". "Quando davanti non c'è grip bisogna entrare in curva più piano, purtroppo, quindi tu vai a toccare il gas che vai più piano e sei ancora molto piegato, così il dietro parte. Lo slide che abbiamo in accelerazione è figlio della minor velocità di percorrenza della gomma davanti", spiega Valentino.

I problemi, però, restano: "Abbiamo fatto uno step come guidabilità della moto, siamo veloci, per esempio a Barcellona Vinales ha fatto il primo tempo, ma siamo veloci quando le gomme hanno molto grip. Per noi la gara è un problema. Ero sincero ieri nel dire che il massimo per noi sarebbe stato un podio. Soffriamo troppo. Ma va bene così, adesso ci devono aiutare perchè sappiamo dove sono i problemi, ma abbiamo bisogno di un aiuto dai nostri amici giapponesi... In ogni caso è una situazione tecnica difficile, penso di avere svolto un buon lavoro fin adesso".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche