user
14 giugno 2018

Luis Salom, un murales alla curva 13 del GP di Barcellona per ricordare il pilota morto nel 2016

print-icon

A due anni di distanza tutto il Motomondiale ha voluto ricordare Luis Salom che due anni fa ha perso la vita in un incidente nelle prove libere della Moto2

Proprio alla curva 13, dove è avvenuto l’incidente, si sono radunati tanti piloti delle tre categorie davanti a un murales dedicato a Salom. “El Mexicano” com’era chiamato Salom ha perso la vita all’età di 24 anni dopo avere vinto 9 gare ed essere salito sul podio 25 volte. La ricorrenza avviene purtroppo a pochi giorni dall’incidente fatale di Andreas Perez nella gara del Cev, il campionato di velocità spagnolo.

Mamma Salom e il messaggio di Ezpeleta

Non era presente la mamma di Salom, che aveva commosso tutti, durante la camera ardente, decidendo di tagliarsi i capelli per metterli in mano al figlio nella bara, perchè quando era in vita Luis amava accarezzarglieli. Il boss della Dorna Carmelo Ezpeleta ha spiegato come la donna non se la sia sentita divenire: sarebbe stata la prima volta a una gara di moto dopo l’incidente del figlio. 

Il messaggio di Ezpeleta davanti al murales per Luis Salom

La nuova curva 13

"Il circuito di Barcellona ha fatto grandi sforzi perché le moto e i piloti possano correre nel modo più sicuro possibile”, ha detto Ezpeleta. Ed ecco la nuova curva 13 che, in realtà, torna ad essere nella configurazione storica del circuito. Dopo l’incidente di Salom, nell’ultimo settore era stata aggiunta un chicane. Quest’anno invece si tornerà a correre con il vecchio layout con il settore finale composto dalla curva 13 e 14, per fare questo però è stata allargata la via di fuga. Alla penultima curva infatti, è stata rimossa una tribuna per guadagnare i metri sufficienti per rendere sicura la via di fuga.

Luis Salom, l'incidente

Il 3 giugno del 2016, durante una sessione di prove libere del Gran Premio di Catalogna, cade alla curva 13 e viene colpito dalla sua moto, rimbalzata sulle protezioni. Verrà trasferito con un urgenza presso l’Ospedale di Barcellona, dove purtroppo morirà per le gravi ferite riportate.

Luis salom, la carriera

La carriera di Luis Salom parte nel 2007 nel campionato spagnolo classe 125 (un podio e 49 punti in classifica per lui). Nel 2008 arriva secondo nellla classifica del campionato e guadagnando la chiamata nel Motomondiale nel 2009. L'esordio con una Honda RS125R del team SAG-Castrol come wild card nei GP di Spagna e Catalogna. Nella stessa stagione prende il posto di Simone Corsi in Aprilia. Nel 2010 passa nel team Lambretta Reparto Corse e vince il suo primo GP, in Spagna, prima di essere sostituito da Michael Van Der Mark, per problemi finanziari, e trovare una moto poco dopo grazie al Stipa Molenaar Racing. Nel 2011 due podi (secondo in Austria e Olanda) col team RW Racing GP e l'ottavo posto finale nella classifica Mondiale. Nel 2012 Luis Salom ottenne le sue prime vittorie nella classe Moto3 e, nel 2014, passa in Moto2. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi