Moto2, GP Catalunya. Vince Quartararo. Bagnaia rimane primo nel mondiale

MotoGp

Francesco Berlucchi

Foto: Getty Images

È un vero capolavoro quello di Fabio Quartararo, che dopo la pole sorprende tutti anche in gara. Ed è l’unico a resistere allo scatenato Miguel Oliveira. Il portoghese parte 17esimo ma completa una rimonta davvero straordinaria. E consolida così la seconda posizione in classifica, alle spalle di Francesco Bagnaia. Che mantiene la leadership del campionato

L'ORDINE DI ARRIVO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Dalla pole parte Fabio Quartararo, alla sua prima assoluta davanti a tutti in Moto2. Completano la prima fila Alex Marquez, l'unico a essersi già imposto nella classe di mezzo a Barcellona, e Marcel Schrotter. Dietro a loro, Francesco Bagnaia. Mentre Miguel Oliveira scatta solo dalla 17esima posizione. Parte benissimo Marquez, seguito da Schrotter e Bagnaia. Alla curva 4 cadono Stefano Manzi, Niki Tuuli e Bo Bendsneyder. Tre curve dopo, Oliveira ha già recuperato ben 11 posizioni. Nel giro successivo il portoghese attacca anche Bagnaia e si porta in quarta posizione. Oliveira è letteralmente scatenato, e lo dimostra inanellando una serie di giri veloci.

Al comando del gruppo di testa rimane Marquez, seguito dal solito Schrotter e da Quartararo, il più caparbio a difendere la propria posizione dal portoghese. A 18 giri dal termine, il francese vede uno spiraglio e passa Schrotter. Ne approfitta ancora una volta Oliveira, che supera sia il tedesco sia il pilota della KTM, e conquista la seconda posizione. Due giri dopo, una sbavatura di Schrotter avvantaggia Binder, Bagnaia, Vierge e Pasini. Il 25 enne di Landsberg scivola fino all’ottava posizione, Jorge Navarro cade alla curva 1, mentre Oliveira – quando siamo solo a un terzo della gara – completa la remuntada, infila anche Marquez e si porta in testa.

Tutto finito? Ovviamente no. Anche perché Quartararo non ci sta, sorpassa Marquez e poi pure Oliveira. E torna al comando con la sua Speed Up. Romano Fenati finisce la sua gara alla curva 10, quando mancano ancora undici giri. In quello successivo, Mattia Pasini ha la meglio su Bagnaia e si porta in settima posizione, mentre Joan Mir scivola all’ultima curva. Come fa anche Mattia Pasini, due giri dopo, alla curva 4. È il terzo zero di fila per il Paso, che pure prima di cadere era il migliore degli italiani. Negli ultimi giri non cambia sostanzialmente più nulla, a parte il sorpasso di Lorenzo Baldassarri ai danni di Bagnaia.

Vince dunque Quartararo. E dopo la pole, la vittoria è un’altra premiere per lui in Moto2. Talento ritrovato, forse. Di certo, la sua prestazione è iconica. Un vero capolavoro. Oliveira chiude in seconda posizione e nella classifica generale si porta ad un solo punto da Bagnaia, che mantiene il comando ma dilapida così il suo vantaggio. Seguono Marquez, Schrotter, Vierge, Binder, Baldassarri e proprio Bagnaia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche