MotoGP, GP Austria. Marc Marquez sfida Jorge Lorenzo: "Vedremo cosa farà alla Honda"

MotoGp

Marquez battuto in Austria da Lorenzo, suo compagno in Honda nel 2019: "Sono contento che venga, perché con la Ducati è troppo forte! Sarà ancora veloce, ma almeno avremmo la stessa moto e non ci saranno scuse"

L'EDITORIALE DI MEDA: "LORENZO, LA CONVERSIONE E' TOTALE"

VIDEO: LORENZO-MARQUEZ, DUELLO SPETTACOLARE

L'ORDINE D'ARRIVO - LA CLASSIFICA

Si è arreso nel finale a Jorge Lorenzo, ma Marc Marquez resta soddisfatto dopo aver chiuso al 2° posto il GP in Austria: "Ho dato tutto e mi sono divertito molto spingendo fin dalla partenza, perché avevo la gomma dura e volevo accumulare un vantaggio. Abbiamo perso la lotta nel corpo a corpo, ma con la Ducati è troppo difficile, nel rettilineo hanno sempre qualcosa in più. Peccato per quella curva dove ho staccato troppo forte, in ogni caso Lorenzo mi avrebbe superato alla curva 9". Il 2° posto permette a Marquez si allungare in classifica: ora ha 59 punti di vantaggio su Rossi, 71 su Lorenzo e 72 su Dovizioso. "Sono contento perché abbiamo raccolti punti preziosi. E anche in un circuito come questo, in cui facciamo fatica, siamo riusciti a restare vicini alle Ducati. Questo è importante. Arriveranno anche tracciati più favorevoli alla Honda. E' stato uno spettacolo, ma era impossibile vincere". In Honda l'anno prossimo Marquez avrà al suo fianco proprio Lorenzo: "Sono contento che venga, perché con la Ducati è troppo forte! Sarà ancora veloce, ma almeno avremmo la stessa moto e non ci saranno scuse. HRC ha fatto una buona scelta perché ha tolto un pilota forte da una moto forte".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche