Moto3 e Moto2, Bezzecchi e Bagnaia pronti per Misano

MotoGp

Paolo Lorenzi

Il circuito di casa è uno stimolo, ma nasconde le insidie della pressione del tifo e delle aspettative che accompagnano l’evento. Vietato commettere passi falsi, perché il vero obiettivo è la conquista del titolo di Moto3 e Moto2

MISANO, TRIONFO DI DOVIZIOSO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Non sarà una passeggiata, e nemmeno una gara normale da affrontare seguendo schemi conosciuti. Correre a casa propria di norma è un vantaggio ma in questo caso c’è una classifica a cui badare. E un pubblico più che mai pronto a invocare a gran voce l’impresa, l’ennesima di una stagione fin qui esemplare. Il gran premio di casa sarà un appuntamento delicato per Bagnaia e Bezzecchi, entrambi leader in campionato. Il romagnolo comanda la Moto3 per 12 punti, il piemontese guida la Moto 2 con 3 lunghezze di vantaggio, troppo pochi per scendere in pista a cuor leggero. Troppo forti gli avversari per sottovalutarne l’insidia.

La gara di Misano sarà innanzitutto una prova di nervi. Per allontanare la tensione e sopportare la pressione che l’appuntamento casalingo inevitabilmente comporta. Ma su una cosa si può scommettere: il carattere di questi due piloti, cresciuti al ritmo dei loro successi, maturati nella consapevolezza che il titolo non è più una chimera. Lo sanno anche i loro tifosi, pronti a sostenerli entrambi, motivati da un possibile, ma per nulla scontato, trionfo. Evitare i passi falsi, sarà come sempre il compito più difficile. L’euforia del tifo amico può rappresentare una sirena irresistibile. Freddezza e lucidità saranno invece risorse indispensabili. Per superare questo impegno, pensando al cammino che resta da percorrere, ma se la pista lo permetterà, per regalare a tutti i tifosi e a loro stessi una vittoria da ricordare a lungo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche