MotoGP, GP Thailandia 2018: Marc Marquez guida il tuk tuk per le strade di Bangkok VIDEO

MotoGp

La MotoGP sbarca per la prima volta nella storia in Thailandia. Marquez ne ha approfittato per provare il "tuk tuk", il famoso taxi a tre ruote molto utilizzato nel Sud-Est asiatico. Il campione del mondo ha sfrecciato (con qualche difficoltà) per le strade di Bangkok

IL RACCONTO DELLA GARA DI MOTOGP

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Ci sono alcuni mezzi di trasporto che ti fanno immediatamente pensare a una determinata zona geografica. Basti pensare al bus a due piani, verso e proprio simbolo di Londra. Oppure alla Ferrari o alla Ducati, simboli della passione italiana per il motorsport. Anche i Paesi asiatici hanno i loro mezzi tradizionali conosciuto in tutto il mondo. Non ci riferiamo ai gioielli a due ruote prodotti da case come Honda, Yamaha e Suzuki, ma a un altro mezzo che di ruote ne ha tre. Si tratta del "tuk tuk", il più comune mezzo di trasporto utilizzato in Thailandia, presente anche in India con il nome di “rickshaw”. Il tuk tuk è una sorta di mini taxi che i thailandesi usano per spostarsi in mezzo il traffico cittadino. Il circus della MotoGP è sbarcato per la prima volta nella sua storia in Thailandia e Marc Marquez ne ha approfittato per provare personalmente il famoso tuk tuk. Il campione del mondo ha pubblicato sul suo account Instagram la sua "sessione" in tuk tuk per le strade di Bangkok. Abituato alla potenza della sua Honda, sarà stato molto strano guidare un mezzo così bizzarro: "È un buon allenamento per il weekend – scherza Marquez – si avverte qualche avvallamento mentre sei alla guida, sicuramente a Buriram ce ne saranno di meno in pista". A un tratto Marquez fa anche spegnere il tuk tuk, ma è bravo a farlo subito ripartire dopo una risata.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche