Moto3, GP Malesia. Arbolino leader nelle Libere, davanti a Martin e Bezzecchi

MotoGp

Paolo Lorenzi

Arbolino Moto3 Sepang (foto: twitter)

Tra scrosci di pioggia improvvisi a Sepang spicca Arbolino nella sfida al titolo tra lo spagnolo e il romagnolo che si marcano da vicino. Più staccato Di Giannantonio. Cinque italiani nei primi dieci, Vietti 16esimo

LA GARA DELLA MOTOGP

LE GARE DI MOTO2 E MOTO3

Tra Bezzecchi e Martin s’infila pure la pioggia. Sepang con il suo meteo imprevedibile è l’elemento imponderabile che s’insinua nel duello al titolo della Moto3. Al primo turno solo il romagnolo accetta la sfida di un asfalto ancora umido e chiazzato per l’acquazzone della notte. Martin preferisce aspettare condizioni migliori. L’azzardo paga in FP1 con Bezzecchi terzo e Martin staccato di oltre 2 secondi. Al box, Marco sorride, risponde alle domande dei cronisti spandendo intorno serenità e pillole di saggezza: “Inutile amareggiarsi, quanto successo in Australia non può abbattermi. Io non mollo”. Fase zen o consapevolezza, fatto sta che il suo approccio costruttivo dà subito i primi frutti. La variabilità non sembra disturbarlo e i cronologici gli danno ragione. I primi responsi del mattino lo mettono a soli 70 millesimi da Canet (e a 222 dal sorprendente Athiratphuvapat). Si lavora al meglio sfruttando le tregue del meteo.

Il secondo turno finisce anzi tempo, sotto le grosse gocce di pioggia tropicale che chiudono in anticipo la prove. Martin sfodera altrettanta tranquillità, sembra avere la situazione sotto controllo, come al solito sa dosare bene le energie. Ci mette poco a portarsi davanti, accogliendo il guanto di sfida virtuale che il suo avversario gli ha lanciato già dalle prove libere. Dodici punti sono un tesoretto importante, da difendere con cura. Anche perché oltre al meteo bisogna guardarsi dagli altri avversari. In Moto3 può succedere di tutto, quando scorre l’adrenalina.

A fine giornata davanti a tutti c’è un febbricitante Arbolino (subito a suo agio con l’asfalto bagnato), con McPhee e Canet; Martin è alle loro spalle, davanti a Migno, Antonelli e Bastianini. Bezzecchi è settimo staccato di un decimo. Tutto è ancora aperto, tutto può succedere. C’è speranza anche per Di Giannantonio (terzo in campionato staccato di 20 punti), solo tredicesimo, tre posizioni davanti a Vietti arrivato sullo slancio del podio australiano. Il rookie fa persino meglio del suo compagno di squadra, Foggia, diciannovesimo, in compagnia di Dalla Porta, diciottesimo.

Moto3 GP Malesia - tempi combinati FP1-FP2 (top-24)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport