MotoGP, Guido Meda: "Una giornata pazzesca"

MotoGp

Guido Meda

La giornata pazzesca per eccellenza ha dentro di tutto. Ha il caldo di Sepang, la pista asciutta quasi completamente, se Dio vuole, e tre categorie infuocate

IL TRIONFO DI BAGNAIA - VINCE MARQUEZ: ROSSI CADE SUL PIU' BELLO

La giornata pazzesca è quella dello spagnolo Jorge Martin che diventa campione della Moto3 sulla faccia arresa e rigata di lacrime del bravo Marco Bezzecchi. La giornata pazzesca è quella di Pecco Bagnaia campione del mondo della Moto2, il primo titolo mondiale dell’era Sky, chiudendo terzo nella gara della prima vittoria mondiale di Luca Marini che di Valentino Rossi è il fratello più giovane.

Era pesante per Bagnaia venir fuori campione da questo anno in cui tutti lo condannavamo al titolo, ed è sempre stato pesante per Marini risultare fratello di Valentino Rossi dato, oltre al vantaggio, anche il grande rischio di finire vittima di paragoni impietosi. A entrambi serviva resistere e vincere per fare un passo nella formazione. A Bagnaia il titolo dopo 8 vittorie, a Marini una gara, finalmente, dopo tre podi. E’ accaduto. Accaduto a due che sono bravi ragazzi su tutta la linea. Due compagni di squadra armonici e integrati tra loro come non se ne sono mai visti in questo sport che è il trionfo dell’individualismo spinto.

Sotto questo cappello, che è di Valentino Rossi ed è del team Sky, la giornata pazzesca avrebbe contemplato che Rossi medesimo vincesse, avendone finalmente la possibilità. Ha guidato in testa fino a quattro giri dalla fine, tanto veloce, costante e inesorabile da meritare pure i complimenti social di Jorge Lorenzo, spettatore infortunato e sorpreso, un po’ come tutti, da competitività e freschezza del 46. Nessun segno di bollitura insomma, se qualcuno l’avesse sospettata. Ma un Marquez dietro, di nuovo in stato di grazia (se mai avesse smesso di esserlo) obbliga a spingere; nel caso di Rossi fino a cadere, lasciando il podio a Marquez con Rins e Zarco, mentre la Ducati risulta stranamente moscia con Dovizioso settimo. Giornata perfetta no. Giornata pazzesca sì.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche