Moto2, GP Valencia 2018. Pole di Marini, 4° Bagnaia

MotoGp

Paolo Lorenzi

Per tre turni di fila oltre il ventesimo posto con la pioggia, Luca sorprende tutti sfruttando una pausa del meteo. Quarto Bagnaia, il migliore dei top sei del campionato. Oliveira, Binder e Marquez oltre il decimo posto

LA GARA DI MOTOGP

I TEMPI - LO SKY RACING TEAM VR46

Spalla infortunata o no, asfalto umido o meno… Luca Marini si piglia una pole position in perfetto contropiede. Costantemente oltre il ventesimo posto nei tre turni di libere il fratello più celebre del motomondiale ha fatto un salto avanti impensabile nel turno decisivo. Fino alla qualifica sembrava girargli tutto storto: il poco feeling col tracciato di Valencia, l’asfalto bagnato (sua bestia nera), il riacutizzarsi del dolore alla spalla. La tregua del meteo gli ha ridato fiducia. Piano piano Luca ha trovato il ritmo e la confidenza. Alla bandiera a scacchi ha preceduto per soli 27 millesimi Vierge e per poco più di un decimo il tedesco Schrotter. Il compagno di squadra neo iridato partirà alle sue spalle col quarto posto: la prestazione migliore tra i primi sei in campionato. Oliveira, Binder e Marquez navigano dalla decima piazzola in su. Solo Baldassarri (forse il più a suo agio con la variabilità meteorologica di questo week end) si salva, Pecco a parte, col quinto posto. E se piove, come potrebbe, il marchigiano saprà dire la sua nella lotta per il podio.

Non c’è più nulla in palio nell’ultimo gran premio del 2018. Salvo il prestigio di chi ha corso la stagione da protagonista, e il desiderio di lasciare con un' ultima buona prestazione la categoria. Discorso che vale tanto per Bagnaia, quanto per Oliveira, Quartaro e Mir (dei quattro, l’unico che correrà da pilota ufficiale nel 2019). Per quest’ultimo, superare in classifica il compagno di squadra Alex Marquez (davanti per due punti) sarebbe anche il modo di confortare chi ha scommesso sulla sua carriera futura. Il fratello del super campione è forse la delusione maggiore dell’annata arrivata alla sua conclusione. Partito da favorito, ha collezionato diversi podi ma nessuna vittoria. In campionato è sesto al momento. Valencia è l’ultima occasione di agguantare quel successo che potrebbe dargli la possibilità di fare un ulteriore salto avanti in classifica (dove lo procede Baldassarri per cinque punti) e soprattutto di prendere lo slancio per il prossimo campionato.  Partendo dalla sesta fila non sarà facile, ma la pioggia potrebbe cambiare molti valori in gara.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche