Valentino Rossi, 100 km dei campioni: lo speciale a Natale su Sky Sport MotoGP

MotoGp

Al Ranch di Rossi si è svolta l'edizione più spettacolare di sempre della "100 km dei campioni", la gara che chiude la stagione 2018 dei motori. Un evento che potrete vivere integralmente a Natale con uno speciale su Sky Sport MotoGP. Valentino ne ha approfittato per parlare dei test appena conclusi a Jerez

YAMAHA, IL BILANCIO DEI TEST

La stagione 2018 del Motomondiale si chiude con una vittoria di Valentino Rossi e Franco Morbidelli. I due piloti italiani hanno trionfato nella "100 km dei campioni", gara di fine anno che si svolge al Ranch di Rossi a Tavullia. Nata come una sfida tra amici, nel corso degli anni la "100 km dei campioni" è diventata un vero e proprio evento atteso da tutti gli appassionati di motori. Un appuntamento che Sky Sport MotoGP vi farà vivere integralmente, come fosse un reale GP, a ridosso del Natale. Non mancherà proprio nulla: la telecronaca di Guido Meda e Mauro Sanchini, i collegamenti da bordo pista di Sandro Donato Grosso e Antonio Boselli, gli studi di analisi post gara e naturalmente le interviste dei protagonisti. Tornando a quanto si è visto in pista, Rossi e Morbidelli hanno trionfato nonostante un brutto spavento preso da Valentino. Il "Dottore" ha subito una botta al ginocchio destro, causata da un contatto con Mattia Pasini, ma è riuscito a restare in sella alla moto nonostante il dolore. Questo è soltanto uno dei tanti episodi che ha caratterizzato una gara veramente spettacolare, come spiega anche Morbidelli: "Questa è stata l'edizione più combattuta di sempre".

Valentino scherza: "La mia stagione e quella di Morbidelli salvate da questa vittoria"

Il trionfo sul circuito di casa (anzi, sul Ranch di casa) nella "100 km dei campioni" riporta il sorriso sul volto di Valentino, dopo una stagione in MotoGP chiusa senza vittorie: "Questo successo è importante sia per me sia per Morbidelli, dato nessuno dei due ha vinto molto quest'anno", scherza Rossi dopo la gara. "La botta con Pasini? Ho sbattuto il ginocchio contro uno dei paletti a bordo pista, ma l'adrenalina mi ha permesso di concludere la gara. Ho sentito molto dolore, spero non sia grave. Siamo stati forse troppo aggressivi? Guidare così è utile per crescere e migliorare il proprio stile, Morbidelli è un esempio, in allenamento mi mette spesso in difficoltà". Spostandoci per un attimo alla MotoGP, Valentino fa un bilancio dei test di Jerez: "La Yamaha non è cambiata con il nuovo motore, i probemi sono gli stessi, abbiamo bisogno di più grip. Vinales ha un'opinione diversa? Io dico soltanto quello che penso, lui è andato molto forte nei test. Lorenzo sulla Honda? Sarà nelle prime posizioni".

Rossi e quell'invito per Hamilton

Lewis Hamilton non ha mai nascosto il suo amore per le moto. Nei giorni scorsi il campione del mondo della Formula 1 ha provato una R1 sul circuito di Jerez: "Lewis ha una grande passione per le moto, addirittura a volte esagera dicendo che i veri piloti sono i motociclisti. Ci scambiamo spesso dei messaggi, cercheremo di organizzarci per invitarlo qui al Ranch. Sono il suo pilota preferito? Lo ringrazio, forse me lo merito dopo tutti questi anni di carriera", dice sorridendo Valentino. "È normale per i piloti di Formula 1 subire il fascino delle moto, vale lo stesso anche per noi motociclisti verso le monoposto. Questo Ranch, l'Academy, tutto questo mi aiuta a restare giovane, è importante per me. Correre in MotoGP è un'altra cosa, qui al Ranch penso solo a divertirmi senza pensieri o pressioni".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche