Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
20 gennaio 2019

MotoGP, Lorenzo si frattura lo scafoide della mano operata nel 2018: necessario nuovo intervento

print-icon

Il pilota della Honda sabato si è recato al presidio di Peschiera del Garda (Verona) per un dolore alla mano sinistra: frattura dello scafoide il responso medico e necessaria operazione alla stessa mano (polso) che era stata sottoposta a intervento nel 2018. Solo dopo l'operazione si capirà se potrà recuperare in tempo per i test invernali

HONDA 2019, TUTTO SULLA PRESENTAZIONE

LORENZO, IL CHIRURGO: "CORRERA' AL 100% IL PRIMO GP"

PRESENTAZIONI 2019, LE DATE - MOTOGP 2019, IL CALENDARIO - I TEST

Quello che sembrava un mistero su Jorge Lorenzo, ora è definitivamente chiarito: il pilota della Honda si è infortunato durante un allenamento su una pista da cross vicino a Verona e si è fratturato lo scafoide della mano sinistra; dovrà così operarsi alla stessa mano sulla quale era stato necessario intervenire nella stagione 2018 dopo il GP della Thailandia. Si parlava di mistero perché nel pomeriggio di sabato 19 gennaio Jorge si era presentato al pronto soccorso della clinica Pederzoli di Peschiera del Garda (Verona) lamentando un dolore alla mano, e lì sarebbe stato accompagnato da due persone, una donna e un uomo che, secondo il Corriere del Veneto, avrebbero affermato: "Non siamo autorizzati a dire nulla". Lorenzo è rimasto all'interno dell'ospedale per un paio d'ore, è stato dimesso attorno alle 17.30 ed è andato via con le stesse persone che lo hanno accompagnato. Di lì una serie di ipotesi che hanno alimentato il giallo. A parlare della vicenda era stato anche Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, che aveva anticipando il bollettino medico: "Ho avuto la notizia, penso si sia rotto lo scafoide. Ma non ho parlato ancora con loro (Honda, ndr)". 

Test a rischio?

Le notizie arrivate nelle ore successive parlavano d'infrazione (incrinatura) allo scafoide con la mano immobilizzata prima di effettuare ulteriori controlli a Barcellona. Ma il comunicato della Honda ha invece confermato la frattura. Lorenzo sarà operato ancora una volta dal dottor Xavier Mir e solo dopo l'intervento si capiranno gli esatti tempi di recupero e si capirà se sarà o meno al via dei primi test invernali previsti dal 6-8 febbraio a Sepang (Malesia). 

L'altro infortunio al polso sinistro 

Nel corso della stagione 2018, Jorge Lorenzo si era infortunato al polso sinistro in Thailandia, cosa che gli aveva impedito di partecipare al Gran Premio del Giappone e, dopo l'intervento, a quello in Australia. Lo spagnolo, allora alla Ducati, era stato operato al legamento del polso proprio dal dottor Mir nella Clinica Universitaria Dexeus di Barcellona. Era il 24 ottobre. Ora è da capire se questo incidente in qualche modo possa aver compromesso o riacutizzato il problema che era stato con il precedente intervento. E soprattutto sono da valutare i tempi di recupero.

Cos'è lo scafoide?

E' una delle ossa del carpo situate a livello del polso. Di queste è quella che con maggiore frequenza va incontro a fratture dopo una caduta con appoggio sul palmo della mano e polso esteso. Nell'immagine successiva l'esatta posizione dello scafoide, proprio della mano sinistra, in condizione di frattura.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi