Superbike, Checa: "Bautista starà spesso davanti"

MotoGp
Carlos Checa - WSBK 2013

Le impressioni – raccolte da WorldSBK.com - dell’ultimo campione del mondo Superbike con Ducati nel 2011, Carlos Checa, sulla spettacolare apertura della stagione 2019 a Phillip Island

I mondiali World Superbike, World Supersport, World Supersport 300 live su Sky Sport MotoGP: qui tutti i dettagli  

LO SPECIALE SUPERBIKE

Anche Carlos Checa è particolarmente (positivamente) sorpreso dalla super performance della coppia Bautista+V4R nel round di apertura della stagione 2019 a Phillip Island. Avendo provato la nuova Panigale, il campione WSBK del 2011 si è reso subito conto del potenziale del mezzo, ma – aggiunge lo spagnolo - “essendo consapevole che la competizione è con mezzi e piloti che corrono nel mondiale Superbike da anni, pensavo che ci volessero alcune gare per arrivare al livello di Rea e della Kawasaki. Vincere al debutto e in quel modo mi ha sorpreso”.

Per quanto riguarda la lotta per il mondiale, è chiaramente e fortunatamente troppo presto per trarre delle conclusioni e ci si augura che la battaglia in pista tra i top rider di Ducati, Kawasaki e Yamaha non manchi, magari con l’inserimento anche di BMW e Honda. Checa è sicuro che Bautista avrà la possibilità, dopo alcune stagioni non certo facili in MotoGP, di “competere per il titolo, il che è cosa buona anche per il campionato (oltre che per lui e la Ducati) dopo anni di dominio di Rea”. Non mancheranno le difficoltà per il rookie della categoria, avendo appena preso confidenza con il mondo Superbike (tutto nuovo per lui, moto, team, gomme) ma “si sentirà sempre più a suo agio correndo e probabilmente sarà in grado di stare davanti e di vincere diverse gare o almeno di giocarsela in ogni round”.

Se la prestazione di Bautista è stata sorprendente, lo è stata anche quella di Davies, purtroppo in negativo. Secondo Checa i fattori che hanno concorso ad una simile performance del gallese (decimo in gara 1 e settimo in gara 2 a quasi 30s) posso essere diversi, ma “la verità è che per me – dice il campione WSBK 2011 - Alvaro è il favorito anche per la prossima gara” in Thailandia, magari con qualche difficoltà in più e meno margine rispetto allo spettacolare weekend di Phillip Island che resta comunque una delle piste preferite di Bautista (4° lo scorso anno con la Ducati ufficiale come sostituto di Lorenzo in MotoGP).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche