Superbike in Spagna: van der Mark vince gara 2. Bautista cade. Risultati e classifica

MotoGp

Edoardo Vercellesi

van_Der_Mark

In Spagna l'olandese è il più veloce di tutti e si piazza davanti a Rea e Razgatioglu. Quarto Rinaldi che si è tenuto alle spalle Haslam e Cortese. Cade Bautista, che resta comunque al comando della classifica generale

LO SPECIALE SUPERBIKE

La domenica di Jerez è stata caratterizzata da tanti colpi di scena, a cominciare dalla retrocessione di Jonathan Rea sulla griglia della Superpole Race a seguito dei fatti di Gara 1. Proprio in mattinata Alvaro Bautista si è ripetuto, bissando il successo del sabato e salendo a tredici successi in campionato: scattando dalla pole (ereditata da Rea), lo spagnolo ha potuto prendere il largo e vincere con distacco sulla coppia di Yamaha inseguitrici. Michael Van Der Mark e Marco Melandri hanno infatti chiuso il podio, replicando entrambi i migliori risultati stagionali.

Quarta posizione per Rea, costretto alla rimonta e arrivato a fine gara senza lo sprint necessario ad attaccare Melandri. Tom Sykes chiude dietro al suo ex compagno di squadra, precedendo le Kawasaki di Leon Haslam, Toprak Razgatlioglu e Jordi Torres; Sandro Cortese e Chaz Davies completano la top-10, con Michael Ruben Rinaldi undicesimo e Alessandro Delbianco sedicesimo.

Gara 2 è stata un inaspettato concentrato di eventi, iniziata con la caduta di Alex Lowes (a terra anche in mattinata) al primo giro e proseguita con la scivolata di Bautista, leader in quel momento, all’inizio del secondo giro. per Alvaro è il primo vero errore della stagione, significativo perché ha lasciato strada libera a Van Der Mark e Rea. A terra anche Davies e Melandri dopo un ingresso azzardato del ravennate. La gara è stata interrotta nel corso del penultimo giro per la ghiaia sparsa in pista da una caduta di Ryuichi Kiyonari alla curva 11.

Rea e Van Der Mark hanno lottato per la prima posizione per due terzi di gara, poi "Magic Mike" ha sfruttato il calo del rivale per andare a cogliere la prima vittoria della stagione per sé e per Yamaha. Il nordirlandese chiude secondo e riduce il gap da Bautista a quarantuno punti, mentre Razgatlioglu completa il podio (il secondo quest’anno) al termine di una gara molto solida. Bravo Rinaldi a difendere il quarto posto rintuzzando gli attacchi di Haslam, quinto davanti a Cortese, Sykes e Torres. Loriz Baz e Tommy Bridewell concludono nei dieci, ritiro per Delbianco.

La nuova classifica generale

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche