MotoGP, GP Brno. Ducati, nuova carena in Repubblica Ceca: le FOTO

MotoGp

Nelle prove libere di Brno la Ducati ha svelato la nuova carena, più smussata e meno spigolosa, che ricorda quella usata nel 2018. La differenza principale è nella parte laterale: al posto delle due alette piccole c’è un’ala unica, più grande e con forme più dolci

MOTOGP, IL RACCONTO DELLA GARA

CLASSIFICA - CALENDARIO: PROSSIMO GP IN AUSTRIA

La Ducati dimostra ancora una volta di essere un team molto "vivace" nello sviluppo e nell’evoluzione della moto. Nel corso delle prove libere del GP della Repubblica Ceca, la Rossa di Borgo Panigale ha portato una moto con una nuova carena che è già stata omologata. È una soluzione aerodinamica più dolce, con più curve e meno spigoli. Sembra molto simile alla vecchia carena del 2018, utilizzata da Pecco Bagnaia in questo Mondiale. È una carena più evoluta, più sofisticata, con una differenza evidente nella parte laterale: non ci sono più le due alette piccoline, ma c’è un’unica ala più grande. Scompare quindi quel profilo con le due appendici dritte e secche, per lasciare spazio a forme più dolci e sinuose.

Lo scopo: migliorare il "turning"

Questo lavoro di sviluppo, che sarà approfondito nei test di lunedì a Brno, ha lo scopo di migliorare il "turning", ovvero la percorrenza in curva richiesta da Andrea Dovizioso dopo la gara del Sachsenring. Questa nuova carena è stata provata da Petrucci nelle Libere 1 e da Dovizioso nelle Libere 2 della Repubblica Ceca. È una novità potenzialmente molto importante, se consideriamo che l’anno scorso è stata introdotta proprio a Brno la nuova carena utilizzata in tutta la seconda parte di stagione (si trattava di un pacchetto aerodinamico molto efficiente, apprezzato anche da Marc Marquez).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.