Sky VR46, da Silverstone a Misano: parola di truck driver. VIDEO

MotoGp

In viaggio verso un’altra avventura mondiale, i due truck driver del Team, Leonardo Giacovelli e Stefano Signoretti raccontano distanze, soste e peccati di gola di ogni tappa. Ora è la volta di Misano che da Tavullia dista solo 15 minuti

Moto3, Foggia nel segno delle rimonte

Sapore di casa, nel vero senso della parola. Il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, popolarmente conosciuto come GP di Misano si corre sul circuito intitolato a Marco Simoncelli. Vicinissimo a Tavullia, sede ufficiale del Team. Anche in questa occasione Leo e Ghito, gli autisti dei truck in viaggio da Silverstone (ultima tappa) a Misano, raccontano aneddoti e curiosità in vista del tredicesimo appuntamento stagionale previsto per il 15 settembre. Distanze, soste e tempi di percorrenza dalla voce di chi si occupa della logistica e guida gli autotreni da un tracciato a un altro. "Impiegheremo due giorni di viaggio – spiega Ghito (Stefano Signoretti) - Silverstone dista circa 1700 chilometri da Misano”. “Faremo diverse tappe, la prima a Dover - aggiunge Leo (Leonardo Giacovelli) - e porteremo a destinazione i truck Moto2 e Moto3, fino alla sede del Team Sky. Qui i camion torneranno dopo tanto tempo nella loro casa e da lì al circuito sono solo quindici minuti”.

Migliaia di chilomentri da percorrere e un "premio" finale ad attenderli una volta giunti a destinazione: "La piadina a pranzo è d’obbligo, crudo, stracchino e rucola per me" - dice Leo. Crudo, rucola e mozzarella per Ghito. Mancano ancora dieci giorni alle prove Libere 1, ma il viaggio verso il GP di Misano è ufficialmente cominciato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.