Moto3, prove libere in Thailandia: 1° Migno davanti ad Arbolino, 12° Dalla Porta

MOTOGP

Paolo Lorenzi

Migno e Arbolino sono i piloti più veloci in Moto3, nella prima giornata in pista a Buriram. Più lontano il leader del Mondiale Dalla Porta, 12°. Due gradini più sotto c'è Canet, 2° nel Mondiale. In pista anche Kevin Zannoni, che sostituisce l'infortunato Antonelli: chiude ultimo nella classifica combinata

MARQUEZ CAMPIONE DEL MONDO

MARQUEZ, DOMINIO ETERNO...FINCHE' DURA - LE STATISTICHE DI MM93

CLASSIFICA - CALENDARIO

C’è Dennis Foggia tra i più veloci della FP2 ma il tempo di riferimento resta comunque quello stampato da Andrea Migno in FP1: 1.42'789. Molti piloti hanno preferito montare una gomma morbida al mattino, per i timori legati alla variabilità del meteo che minaccia possibili acquazzoni. Così ha fatto anche Tony Arbolino piazzatosi subito alle spalle del connazionale, e davanti a Tatsuki Suzuki, il giapponese del team Sic58 che ha dovuto rinunciare a Nicolò Antonelli, rimasto a casa a curare la frattura al polso e la contusione alla clavicola rimediati a Misano. Al suo posto Kevin Zanoni che aveva debuttato a Misano nel 2017 con la TM.

Tra gli assenti, anche Romano Fenati, pure lui convalescente per la frattura allo scafoide (e sostituito da Jose Julian Garcia) e Can Oncu, sostituito dal fratello Deniz. I primi tre tempi della classifica comparata sono stati tutti segnati nel primo turno di giornata. Un po’ più lontano è finito Lorenzo Dalla Porta. Il leader del mondiale ha chiuso col dodicesimo tempo, comunque davanti al rivale diretto Canet, finito due posizioni più indietro, staccato di 20 millesimi.

C’è poco più di un decimo fra loro e Celestino Vietti, per ora ventesimo. Comprensibilmente ultimo Zannoni, che paga 1,7 secondi dal miglior crono di giornata. Il record della pista appartiene a Marco Bezzecchi che l’anno scorso fece registrare 1.42'235. In gara fu però Dennis Foggia a segnare il miglior tempo, ciliegina sulla torta di un podio monopolizzato dagli italiani. Nell’ordine: Di Giannantonio, Dalla Porta e il pilota romano.

La classifica combinata

I più letti