Moto3, Buriram: Foggia in top 5, bene anche Vietti

MotoGp

Dennis torna a giocarsi il podio a ridosso dei primi e si piazza al quinto posto al GP di Thailandia. Subito dietro Celestino (sesto), dopo un avvio in salita ha ricucito il gap con il gruppetto di testa. Nieto: “Sono contento, i nostri piloti in lizza con i più forti”

"Celestiale", pole di Vietti in Thailandia

Ancora un’altra rimonta nel segno di Dennis Foggia, il pilota romano partiva dodicesimo in griglia e ha tagliato il traguardo al quinto posto. E’ stata una gara di gruppo con pochi strappi e tanti sorpassi. Nel finale, "The Rocket" ha provato anche a giocarsi il podio insieme a Ramirez e Lopez, agevolato dall’incidente all’ultimo giro tra Migno e Ogura, entrambi nella ghiaia. Dennis ha chiuso a sei decimi dal vincitore Albert Arenas e a quattro da Lorenzo Dalla Porta (secondo) che dà una spallata importante in chiave mondiale. E’ la sesta gara a punti consecutiva per Foggia, la quarta in top ten: segno tangibile di una crescita esponenziale in questa seconda metà di stagione. “Una gara tosta – spiega Dennis - era caldissimo e abbiamo fatto 22 giri tutti in bagarre. Sono contento perché tassello dopo tassello stiamo arrivando. Grazie a tutti i ragazzi del Team e alla mia famiglia, un’altra bella domenica”.

Dopo la prima pole in carriera messa a segno nella giornata di ieri, Celestino Vietti ha fatto fatica a tenere il ritmo dei più veloci, specie nelle prime tornate. Il rookie di Ciriè ha svoltato la prima curva da quarto, poi nel corso della gara è stato risucchiato dal gruppone in quattordicesima posizione. Vietti è rimasto concentrato e a dieci tornate dalla fine è ritornato a ridosso dai primissimi, pronto a giocarsi il podio insieme al suo compagno di box. Chiude sesto in Thailandia, subito dietro Dennis Foggia e davanti a Kaito Toba.  “Una gara molto combattuta – dice Celestino - ma bella e allo stesso tempo difficile da gestire per il caldo. Siamo rimasti in gruppo tutto il tempo e ho imparato molto. Ho dovuto spingere al massimo fin dalle prime battute e tenere il ritmo. Al via ho perso qualcosa, non sono riuscito ad essere efficace quanto avrei voluto, poi ho recuperato nel finale. Il Team ha dato il 100%, come sempre, e ho avuto una moto competitiva. Siamo carichi per il Giappone”.

Nieto: "Abbiamo fatto un bel lavoro"

Il bilancio del Team Manager Sky VR46 al termine della gara di Buriram. "Una gara difficile – commenta Pablo Nieto - lunga e caldissima, con entrambi i nostri piloti nel gruppo di testa in lotta con i più forti. Sono contento, abbiamo fatto un bel lavoro: Dennis è stato protagonista di un’altra gran rimonta e saliamo al quarto posto nella classifica dei Team".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche