Moto3 e Moto3, GP Australia (Phillip Island): titoli in bilico. Dalla Porta sogna

MOTOGP

Michele Merlino

Mentre in MotoGP è tutto deciso dal GP in Thailandia, dopo la gara di Motegi sia in Moto2 sia in Moto3 si possono fare i primi calcoli per l'assegnazione del titolo

Moto3 alle 2, Moto2 alle 3.20, MotoGP alle 5 in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno

Affrontiamo Phillip Island sognando di colmare un vuoto: in 16 gare corse qui tra Moto2 e Moto3, gli italiani non hanno mai vinto. Per trovare un successo nella classe di mezzo bisogna tornare alla 250cc a due tempi: i due ultimi successi in quel Mondiale, nel 2008 e 2009, ce li regalò il povero Marco Simoncelli. Da allora abbiamo ottenuto 4 podi, gli ultimi due con Franco Morbidelli, secondo nel 2016 e terzo nel 2017. Per quanto riguarda le Moto3 anche in questo caso andiamo all'era due tempi, con le 125cc: Andrea Dovizioso è l'ultimo italiano ad aver vinto a Phillip Island, nel lontano 2004. Dall'avvento delle 4 tempi, sono tre i podi tricolori: Andrea Locatelli secondo nel 2016; e la coppia Fabio Di Giannantonio-Celestino Vietti, secondo e terzo l’anno scorso. Phillip Island è una delle due "bestie nere" italiane nelle classi minori. Nel calendario attuale infatti, non abbiamo ottenuto nessun successo sia in Moto2 che in Moto3 solo qui e a Silverstone.

In sei in corsa in Moto2

Sono addirittura sei i piloti ancora in corsa matematicamente per il titolo nella classe di mezzo: Alex Marquez, Luthi, Fernandez, Navarro, Brad Binder e Luca Marini. Tuttavia, il vantaggio di Marquez fa sì che ci sia un set di combinazioni che potrebbero dargli il titolo già dopo l'Australia. Questa è la tabella da tenere d’occhio: con questi risultati (o in caso di risultati peggiori per gli avversari, ovviamente), Alex Marquez sarà campione:

 

Marquez

Luthi

Fernandez

Navarro

Binder

Marini

 

 

 

 

 

10°

Non vince

Non vince

 

14°

Non a podio

Non 1° o 2°

 

Non vince

Dalla Porta, Canet e Arbolino per il titolo

In Moto3 sono rimasti in tre a giocarsi il mondiale: Lorenzo dalla Porta, Aron Canet e Tony Arbolino. Diversamente dalla Moto2, qui il numero di piloti è inferiore, ma il numero di combinazioni è più denso. Con questi risultati Dalla Porta diventa il primo campione italiano nella storia della Moto3:

 

Dalla Porta

Canet

Arbolino

 

 

 

 

 

 

10°

 

11°

 

12°

 

13°

10°

14°

11°

15°

I più letti