MotoGP, test Valencia. I due Marquez in pista insieme: Marc "studia" Alex. VIDEO

MOTOGP

I due Marquez si sono ritrovati per la prima volta vicini in pista. A fine giornata, Marc ha commentato la guida del fratello: "In alcune curve va veramente forte". Alex: "Devo imparare molto, da Marc e da tutti"

I due Marquez finalmente in pista insieme. Un momento atteso da tanti appassionati. Marc ha seguito la scia di Alex per alcuni metri, "studiandone" la guida. Forse per far notare qualche errore al fratello più piccolo (e inesperto), forse per mettere nel mirino il prossimo rivale da battere. I due fratelli hanno poi commentato quel passaggio in pista ai microfoni del nostro Sandro Donato Grosso.

Marc: "E' stata una coincidenza"

Il pluricampione della Honda, Marc Marquez, ha descritto così quel passaggio col fratello: "Sono uscito dai box e "l’ho preso", è stata una coincidenza. Ho fatto un giro dietro di lui, alcune curve le fa veramente forte. Penso stia facedo più fatica in quella parte dopo fa più fatica la Honda, l'ultima frenata, dove anche io sono caduto tanto". Marc analizza anche la sua due giorni: "Credo che questo primo step per il 2020 sia andato bene. Nella seconda metà della giornata abbiamo messo in mostra più novità. Sul time attack la Yamaha è molto forte, ma siamo soddisfatti. Jerez è un circuito migliore per provare la moto, Valencia è una pista particolare. Nei due giorni là potremo migliorare o confermare quello che abbiamo vissuto qui".

Alex: "Osservo molto gli altri piloti in pista"

Anche Alex racconta la "riunione di famiglia" in pista: "Mi sono trovato diverse volte con Marc. Difficile dire qualcosa oggi. Alla fine in alcune curve perdevo, in altre facevo meglio. Ma devo ancora imparare molto, non solo da lui ma da tutti. Sto cercando di osservare quanto più possibile dai piloti in pista". Dopo il debutto di martedì, la seconda giornata di test ha regalato qualche certezza in più a Marquez jr: "Sono abbastanza contento dopo oggi, abbiamo fatto qualche step in più, capisco meglio la moto. Devo imparare a gestirla anche fisicamente, perché ho fatto diversi giri e sono arrivato stanco alla fine. Tutto il run in pista ci ha fatto imparare.Vedremo se ci saranno passi in avanti a Jerez".

I più letti