MotoGP, Iannone sospeso per doping: tracce di steroide anabolizzante. "Sono tranquillo"

MotoGp

Il pilota abruzzese sospeso temporaneamente dalla FIM a partire dal 17 dicembre: il controllo è stato effettuato a Sepang, lo scorso 3 novembre. Trovate tracce di steroidi anabolizzanti. Attese le controanalisi. Iannone ha poi postto su instagram: "Sono tranuillo e tranquillizzo tutti. Non ho ricevuto nessuna comunicazione ufficiale"

Andrea Iannone, pilota dell'Aprilia, è risultato positivo ad un controllo antdoping in cui sono state rinvenute per tracce di uno steroide anabolizzante (AAS). Il controllo è stato effettuato lo scorso novembre, in Malesia. "La sospensione è provvisoria" recita il comunicato della Federazione che di seguito riportiamo integralmente. 

Il comunicato della FIM

La Federazione Internazionale del Motociclismo (FIM) ha informato il pilota italiano Andrea Iannone di essere stato sospeso momentaneamente secondo l'Articolo 7.9.1 del codice Anti-doping FIM. La decisione di sospendere provvisoriamente Andrea Iannone è stata presa in seguito alla ricezione di una relazione da parte del laboratorio accreditato dalla WADA di Kreischa b. Dresden che indica il ritrovamento nelle analisi di una non meglio specificata sostanza appartenente alla sezione 1.1a) Steroidi androgeni anabolizzanti esogeni (AAS), che fa parte della lista delle sostanze proibite del 2019".

Quando è stato effettuato il controllo?

"La sostanza è stata trovata in un campione di urine raccolte dopo un test svolto al di fuori delle competizioni durante il round di Sepang del Motomondiale - prosegue il comunicao FIM -  il 3 novembre in Malesia. Andrea Iannone ha il diritto di richiedere e partecipare all'analisi del suo campione B. Andrea Iannone è temporaneamente sospeso a decorrere dal 17 dicembre 2019. Gli è quindi vietato partecipare a qualsiasi competizione o attività motociclistica fino a nuovo avviso. Ai sensi dell'articolo 7.9.3.2 CAD, il sig. Iannone può chiedere la revoca della sospensione provvisoria. Ai sensi del Codice mondiale antidoping e del Codice antidoping FIM, la FIM non è in grado di fornire ulteriori informazioni al momento".

FIM

La risposta di Iannone suoi social

"Sono totalmente tranquillo e ci tengo a tranquillizzare i miei tifosi e Aprilia Racing. Mi rendo disponibile a qualunque contro analisi in una vicenda che mi sorprende, anche perché – a ora – non ho ricevuto alcuna comunicazione ufficiale. Negli anni, e anche in questa stagione, mi sono sottoposto a continui controlli, risultando ovviamente sempre negativo, per questo ho la massima fiducia nella conclusione positiva di questa vicenda", ha scritto il pilota abruzzese su Instagram

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.