MotoGP, Iannone a Biaggi: "Non avrei dovuto lasciare la Ducati"

MotoGp
©Getty

Il pilota dell'Aprilia in diretta su Instagram con Biaggi: "Con il senno di poi non sarei mai andato via da Ducati". Futuro in Superbike? "Ora non ci penso, ma mai dire mai"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Iannone si confessa a Max Biaggi, attraverso una diretta su Instagram: "Con il senno di poi cambieresti sempre qualcosa del tuo passato. Nel mio caso non sarei dovuto andare via dalla Ducati", ammette l'attuale pilota dell'Aprilia. "Le stagioni del 2015 e 2016 erano state molto buone per me. La moto nello specifico era spaventosa in accelerazione e decelerazione, mentre soffriva in inserimento in curva. Sono passato in Suzuki e ho trovato l'opposto. Oggi serve un compromesso per fare bene, una moto che freni forte e che abbia trazione", aggiunge Iannone.

I passi avanti dell'Aprilia

Riguardo l'attuale team, l'Aprilia, Iannone si è detto soddisfatto:  "Sto bene con la squadra e sono convinto di poter fare davvero un ottimo lavoro. L'intera azienda è cresciuta molto, la pausa permetterà di migliorare ancora di più la GP2020. Lasciare la MotoGP e correre in Superbike? "In questo momento non ci penso, ma mai dire mai...".

 

La rivalità Rossi-Biaggi

I due scherzano nel corso della diretta, divertenti le battute su una delle passioni di Iannone, quella per Valentino: "Mio fratello Angelo era un 'biaggista', io invece no, lo ammetto: quando ho iniziato avevo 7 anni e Rossi vinse il suo primo titolo in 125, mi affascinava, era il mio idolo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport