Marquez, caduta e infortunio nel GP di Spagna. Le news di MotoGP da Jerez. VIDEO

honda

Gara da incubo per Marc Marquez, protagonista di una brutta caduta quando era in lotta per il 2° posto a Jerez. Lo spagnolo ha subito una frattura all'omero destro, con possibile interessamento del nervo radiale. Martedì 21 luglio sarà operato a Barcellona. 

MARQUEZ CORRERÀ A JEREZ: LE NEWS

Marc Marquez è stato protagonista di una brutta caduta nel finale del Gran Premio di Jerez, prima gara del Mondiale di MotoGP 2020. Lo spagnolo si è procurato una frattura dell'omero destro. A confermarlo i dottori della MotoGP, Mir e Charte, dopo gli esami alla clinica mobile. Il pilota spagnolo stava rimontando dopo un errore nei primi giri: era uscito sulla ghiaia e stava realizzando una straordinaria rimonta ripartendo in fondo al gruppo. Il campione del mondo in carica era terzo e in piena lotta per il secondo posto, quando è stato sbalzato dalla sua Honda per poi cadere rovinosamente al suolo. Si è rialzato in un primo momento, ma è apparso subito dolorante al braccio destro. Il campione del mondo della Honda è stato portato immediatamente al centro medico, dove è stata confermata la frattura dell'omero destro. Resta da valutare un possibile interessamente al nervo radiale.

Il comunicato Honda: "Marc sarà operato il 21 luglio"

"Marc Marquez è caduto alla curva 3 mentre stava lottando per il podio, subendo un colpo al braccio destro. Ha riportato la frattura dell'omero. Lo staff medico della MotoGP ha confermato che non ci sono altri traumi seri a testa e torace. Resterà sotto osservazione per 12 ore. Lunedì 20 luglio sarà trasferito all'ospedale di Barcellona, martedì 21 luglio sarà operato dal dottor Xavier Mir. Non si conoscono i tempi di recupero".

I medici: "Lesioni al nervo radiale? Bisogna valutare"

approfondimento

Quartararo trionfa, 3° Dovi. Fuori Marquez e Rossi

"Quando è arrivato aveva forti dolori, per cui lo abbiamo sedato - hanno spiegato i dottori -. Abbiamo cercato di ricomporre la frattura e medicato il pilota al torace. Marquez resterà in osservazione qualche ora e nella giornata di domani (lunedì, 20 luglio, ndr) dovrebbe essere trasferito a Barcellona per l'operazione. L'osso andrà rimesso a posto". Si teme un interessamento del nervo radiale. "Per il nervo bisognerà valutare, potrebbe anche essere illeso ma dobbiamo verificare: non ne siamo certi", hanno aggiunto Mir e Charte, mentre sui tempi di recupero non si sono pronunciati. "È ancora troppo presto per dirlo".

Le due ipotesi per l'intervento di Marquez

Marc Marquez sarà operato martedì 21 luglio alla clinica Dexeus di Barcellona dall’equipe del dottor Xavier Mir. La prima cosa da valutare è la presenza di eventuali danni al nervo radiale del braccio destro fratturato nella caduta: sebbene dopo l’incidente Marc riuscisse a muovere la mano, dopo qualche minuto ha perso la mobilità delle dita. È verosimile che questa immobilità sia causata dalla compressione temporanea del nervo e possa risolversi quindi con il passare delle ore. La situazione dovrà essere valutata prima dell’operazione. La seconda cosa da valutare è l’eventuale inserimento di un chiodo oppure di una placca durante l’intervento. Il chiodo necessiterebbe di un piccolo taglio per essere inserito nell’osso per sintetizzare la frattura. Con il chiodo i tempi di recupero sarebbero inferiori. Nel caso in cui, invece, ci fosse bisogno di utilizzare una placca, a quel punto i tempi di recupero sarebbero maggiori, dato che la placca necessita di un taglio più grande. Marc salterà il prossimo GP dell'Andalusia (che si svolgerà sempre a Jerez dal 24 al 26 luglio). È molto ottimistico pensare di rivedere Marquez a Brno fra tre settimane (GP Repubblica Ceca in programma dal 7 al 9 agosto). Naturalmente si avrà un quadro più chiaro dopo l’operazione.

Rossi: "Marquez è caduto in un brutto posto"

Valentino Rossi ha commentato la caduta dello spagnolo al termine della gara: "Marquez era il pilota con il miglior passo, ma ha fatto una caduta in brutto posto. Si è fatto male, bisogna vedere l’entità dell’infortunio e capire quanto impiegherà per recuperare. Per il campionato è difficile, perché il Mondiale è corto e ci sono poche gare. 

Alex Marquez: "Mio fratello è una bestia, tornerà forte"

Alex Marquez ha incontrato il fratello a fine gara: "Ho notato in gara che la caduta di Marc era stata brutta. Il motociclismo è così, tutti ci possiamo fare male. Lo spettacolo che ha regalato prima della caduta è stato da campione del mondo. Ho parlato con lui, non vuole rovinare la sua stagione, Marc vuole sempre vincere. Sarà dura con questo infortunio, ma mio fratello è una bestia, tornerà forte

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.