Moto3, GP Europa: a Valencia 1° Fernandez, 2° Garcia, 3° Ogura. HIGHLIGHTS

gp europa

Mondiale completamente riaperto in Moto3: a Valencia trionfa Fernandez davanti a Garcia e Ogura. Il giapponese si riporta a sole tre lunghezze da Arenas, squalificato. Caduto anche Celestino Vietti, solo 23° al traguardo

LA CRONACA DELLA MOTOGP

Di tutto e di più. A tre domeniche dal termine la Moto3 ha completamente riaperto i giochi per titolo. Succede tutto al primo giro: Celestino Vietti scattato in testa sembra poter allungare, tirandosi dietro Lopez e Arenas, ma subisce l’attacco di Fernandez, subito aggressivo. In uscita di curva l’errore fatale: il piemontese ha aperto il gas forse un po’ in anticipo, forse un po’ troppo forte, si è scomposto ed è caduto proprio di fronte ad Arenas. Lo spagnolo ha frenato per evitarlo ed è stato tamponato da Lopez. Mentre Fernandez, lasciato solo s’involava, Vietti ripartiva ultimo e Arenas rientrava ai box, con la moto danneggiata.

 

Il pensiero di sfumare il cospicuo vantaggio in classifica gli ha fatto perdere la testa. Albert è rientrato gettandosi con foga in un’assurda bagarre tra i primi (nonostante l’enorme distacco accumulato sul tempo di gara), cercando forse di ostacolare Ogura, suo diretto rivale nel Mondiale. Un comportamento scorretto che gli è costata la bandiera nera e la conseguente squalifica. Davanti intanto Fernandez consolidava il suo vantaggio, inseguito da Arbolino, Garcia e Ogura. Nella volata finale per il secondo e terzo posto c’ha rimesso il milanese, superato prima da Garcia e poi da Ogura che con i 16 punti del podio si è portato a soli tre lunghezze da Arenas. Vietti ha chiuso ventitreesimo a un minuto e venti di distacco. Occasione sciupata per accorciare nel mondiale; il distacco da Arenas è rimasto infatti intatto, a 20 punti.

 

Tra le buon notizie, da sottolineare l’undicesimo posto di Riccardo Rossi, davanti a Migno e Fenati incorso in tre consecutivi long lap penalty per aver superato il limite della pista. Tra le cadute pesanti: quella di Masia e di McPhee che vedono allontanarsi quasi irrimediabilmente le possibilità di rincorsa al titolo. Caduti anche Antonelli e Suzuki, il giapponese dopo un contatto con Rodrigo finito nel mirino dei giudici di gara.

I risultati del GP d'Europa

grafico

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.