A tutto Quartararo, un francese al Mugello

MotoGp

Michele Merlino

Dopo le gare di Jerez e Le Mans, le performance del francese tornano a spaventare

Fabio Quartararo sta regalando al suo paese delle prestazioni mai viste e, con pole e vittoria, pianta il tricolore d’oltralpe anche sulla pista italiana, nella quale i suoi connazionali in passato non erano stati altrettanto protagonisti.

Storica la sua vittoria: è il primo francese che vince al Mugello in top-class e spezza una sequenza di 10 vittorie messe a segno solo da piloti spagnoli (8 volte) o italiani (2) partita nel 2010. L’ultimo non appartenente a queste due nazioni a vincere qui era stato Casey Stoner (australiano) nel 2009.

Per quanto riguarda la pole, Quartararo non è il primo francese a partire al palo sulla pista toscana, ma bisogna risalire al 1984 per trovarne un altro: Raymond Roche.

Quartararo ha dato alla Yamaha la 240^ vittoria della loro storia (la Honda è ancora lontana, a 309) ed è stato il primo a vincere su Yamaha qui dal 2016.

Questo dato ne rivela un altro, epocale per il marchio giapponese. Dal 2004 al 2016 avevano vinto qui in ben 10 occasioni, ma solamente con due piloti, le due icone della Yamaha in questo secolo: Valentino Rossi (5 vittorie con Yamaha qui) e Jorge Lorenzo (5).

La Spagna fa 500

Joan Mir al Mugello registra una pietra miliare per il suo paese: il 500° podio in top-class. Sono la seconda nazione a raggiungere questo traguardo dopo l’Italia, che conduce a quota 686, ma vede il primo podio al Mugello senza piloti italiani dal 2013. L’Italia raggiunse quota 500 podi nel 2008 a Brno, con la vittoria di Valentino Rossi ed il terzo posto di Loris Capirossi.

La Spagna era ad un bivio importante prima del Mugello: attendevano questo 500° podio, ma un mancato podio sarebbe stata la prima sequenza di tre gare senza podi spagnoli dal 2007 (Laguna Seca, Brno, Misano)… giusto in tempo!

Mir ha ottenuto un altro risultato straordinario: ha riportato una Suzuki sul podio del Mugello per la prima volta dal 1995, quando Daryl Beattie fu 2° con la RGV a due tempi.

Non va altrettanto bene al suo connazionale e compagno di squadra Rins: dopo 4 cadute consecutive, conta solamente 23 punti, il suo peggior bottino in top-class dall’anno d’esordio (2017), quando alla sesta gara ne aveva solamente 7.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche