MotoGP, VR46 e Ducati: il matrimonio si avvicina

MotoGp
Antonio Boselli

Antonio Boselli

Il mercato si accende: è stato annunciato il ritorno in MotoGP del team Gresini, dal 2022 in griglia con Di Giannantonio e Bastianini supportato da Ducati. Settimana prossima Yamaha e Petronas dovrebbero ufficializzare la volontà di proseguire insieme, mentre per VR46 e Ducati si avvicina l'inizio di una nuova avventura, fianco a fianco, in MotoGP. Intnto questo weekend si corre in Germania: gara domenica alle 14 live su Sky

GP GERMANIA, LA GARA DELLA MOTOGP LIVE

Ritorno al futuro: il team Gresini torna in MotoGP come squadra indipendente con il supporto della Ducati, ma non è l'unico effetto amarcord. Si ricompone, infatti, la coppia Fabio Di Giannantonio ed Enea Bastianini sette anni dopo la loro convivenza in Moto3. Il comun denominatore è la Gresini Racing che torna in top class con le proprie moto, sulla scia di quanto desiderato da Fausto Gresini prima della sua scomparsa lo scorso febbraio. Di Giannantonio, al debutto assoluto nella categoria, e Bastianini avranno una Desmosedici 2021, anche se Bastianini vorrebbe un trattamento migliore, magari con più aggiornamenti possibili sulla GP21.

Petronas-Yamaha avanti insieme

Settimana prossima poi sarà il turno degli annunci della Petronas che continuerà la collaborazione con la Yamaha, Franco Morbidelli avrà una M1 ufficiale, ancora da definire il futuro di Valentino Rossi.

VR46-Ducati, è quasi fatta

A proposito della VR46, atteso ad Assen anche l'annuncio del team italiano che sposerà la Ducati. In questo caso i piloti saranno Luca Marini con una moto ufficiale e molto probabilmente Marco Bezzecchi, destinato alla promozione in top class.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche