Superbike: Ducati, Yamaha e Kawasaki, è lotta a tre per il Mondiale costruttori

Superbike
superbike-lotta-costruttori-ok

Se la lotta per il titolo piloti 2021 tra Rea, Ratgatlioglu e Redding sta regalando grande spettacolo, anche la battaglia per il mondiale costruttori è accesissima con Ducati, Yamaha, Kawasaki racchiuse in una manciata di punti. Ecco la situazione. Round di Francia, live su Sky Sport MotoGP da venerdi 3 settembre. Gara 1 e 2 Superbike sabato e domenica alle 14. Superpole Race domenica alle 11 La battaglia 2021 riparte da Magny-Cours, live su Sky Sport MotoGP

LO SPECIALE SUPERBIKE

Dopo sette round e 21 gare corse la battaglia per il mondiale Costruttori è accesissima. Al termine del weekend di Navarra la classifica vede: Ducati, prima, con 334 punti; Yamaha, seconda a soli tre punti e Kawasaki terza con un gap di nove lunghezze dalle Rosse di Borgo Panigale. Tutto è ancora chiaramente in gioco tra le tre case mentre sono ormai tagliate fuori BMW e Honda.

Quanti movimenti in vetta

Nel corso di questa stagione la prima posizione nel Costruttori è passata di mano diverse volte, almeno quattro. Kawasaki ha tenuto la testa per i primi due round ad Aragon ed Estoril per poi cederla a Ducati che, con la grandissima prova di Rinaldi a Misano, aveva allungato seppur di soli quattro punti. Ancora Kawasaki davanti a tutti a Donington ed Assen per arrivare a Most con Yamaha che per la prima volta saliva in testa al "Manufacturers Standings" grazie alle super prestazioni di Toprak Ratgatlioglu. Nell’ultimo round di Navarra è stato invece Scott Redding a fare la differenza, portando la Ducati davanti a tutti.

L'attesa al box Ducati

Il Mondiale Costruttori manca a Borgo Panigale dal 2011, l’anno del 17esimo titolo sui 33 assegnati dal 1988 quando nacque il World Superbike, a testimonianza del legame fortissimo tra Ducati e la top class delle derivate di serie. L’ultima Casa a portare in Italia il prestigioso titolo "Manufacturers" è stata l’Aprilia nel 2014, conquistando il quarto e ultimo mondiale dopo quelli del 2010, 2012 e 2013. Il periodo dominato dalla casa veneta (4 titoli in 5 anni) è stato seguito in anni recenti dalla superiorità ancor più schiacciante di Kawasaki che, grazie a Jonathan Rea, ha conquistato gli ultimi sei titoli consecutivi. Mai come oggi però il dominio della casa di Akashi è in discussione. Il titolo 2021 è ancora tutto da scrivere e i colpi di scena non mancheranno, basta ricordare quanto successo lo scorso anno con il titolo assegnato all’ultimo round a Kawasaki vittoriosa di un punto su Ducati grazie al contributo del team Indipendente Puccetti. La battaglia 2021 riparte da Magny-Cours, live su Sky Sport MotoGP.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche