Moto2 e Moto3, GP Aragon: Fernandez e Acosta, rookie a corrente alternata

moto2-moto3

Michele Merlino

I due rookie sulla cresta dell’onda in questo 2021, Raul Fernandez in Moto2 e Pedro Acosta in Moto3, hanno fatto parlare di sé, per motivi completamente diversi, nelle due gare di Aragon

Raul Fernandez ha ottenuto una vittoria schiacciante, la quinta nella sua prima stagione nella classe di mezzo, un bottino non da poco, anzi. Per trovare un esordiente con un bottino migliore dobbiamo risalire ad un certo Marc Marquez, che vinse 7 volte nel 2011, record che Raul può ancora eguagliare.

 

Non ce ne sono altri: Toni Elias vinse 7 volte nel 2010, il primo anno della classe di mezzo a quattro tempi, ma non era un esordiente “puro”, avendo già corso in 250cc, la precedente classe di mezzo, a due tempi, in tre stagioni, e nei cinque anni precedenti aveva corso addirittura in MotoGP.

 

Che dire di Acosta in Moto3? Doveva accadere prima o poi. Questo ragazzo ha esordito con 4 podi su 4 in Moto3, vincendo 5 delle prime 10 gare disputate, andando sempre a punti nelle prime 12. Vogliamo concederglielo un errore? A 17 anni?

 

E infatti è arrivato: nella gara di Aragon Acosta ha registrato il suo primo zero. Occasione per riequilibrare il campionato? Niente affatto: il suo più immediato inseguitore, Sergio Garcia, è finito a sua volta per le terre, lasciando invariato il vantaggio di 46 punti di Acosta, il più elevato al 13° round dal 2017, quando Mir conduceva con 61 punti su Fenati.

Il record di Lowes

Giornata storica, quella di sabato, per Sam Lowes: ha messo a segno la sua 16^ pole in Moto2, eguagliando Tito Rabat al primo posto di tutti i tempi. E’ stata la sua 4^ pole ad Aragon: nessun altro pilota è riuscito a metterne a segno così tante in un solo tracciato nella classe di mezzo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche