MotoGP, GP Misano. Bagnaia: "Impossibile raccogliere il testimone di Valentino Rossi"

ducati

Pecco conquista a Misano la seconda pole consecutiva. L'ultimo italiano a festeggiare almeno due pole di fila era stato Rossi nel 2009 con la sequenza Sachsenring-Donington-Brno (quella volta furono addirittura tre pole): "Raccogliere il testimone di Vale è impossibile. Non sono l'italiano di riferimento, quello lo decideranno i risultati, ma un giorno mi piacerebbe avere un 'popolo giallo' come lui. In gara spero di lottare con Quartararo o di andare via da solo"

MISANO, LA GARA DELLA MOTOGP LIVE

Pecco Bagnaia si conferma 'animale da qualifiche' centrando a Misano la seconda pole e la sesta prima fila consecutiva. Il torinese regala anche alla Ducati la pole numero 51 in top-class, la settima di questo 2021. Un piazzamento che consente a Pecco di mettere ancora più pressione a Quartararo (3°) in ottica Mondiale. 

"Gara speciale, a Misano c'è uno stimolo in più"

"Sono contento, stiamo lavorando veramente bene. E' già quattro weekend che lo stiamo facendo, poi è la pista di casa e c'è sempre uno stimolo in più. E' una gara speciale, una giornata molto bella. Sono partito il prima possibile perchè sapevo che c'era la pioggia. Facendo in questo modo avevo previsto che qualcuno mi avrebbe seguito, ma in ottica campionato poteva anche farmi comodo avere un po' di moto davanti a Quartararo. Ho pensato a me stesso, ho spinto da subito nell'outlap ed è stata la chiave per fare il tempo buono. Mi piacerebbe lottare con Fabio domani, noi siamo pronti in ogni condizione anche se preferisco una gara asciutta". 

"Non sono il pilota di riferimento degli italiani, lo deciderà la pista"

"Prendere il testimone di Valentino Rossi è impossibile - ha spiegato Pecco, primo italiano in pole a Misano dopo il 'Dottore' nel 2009 -. Fare quello che ha fatto è veramente duro, non penso di potrà ripetere. Anche a livello di carisma e di come ha appassionato le persone. Mi piacerebbe ereditare la facilità con cui trasmette la sua passione per le moto. Non mi sento di essere il suo erede o di essere il riferimento degli italiani, a deciderlo saranno i fatti".

"Vorrei provare ad andare via da solo come ad Aragon"

"E' difficile prevedere cosa succederà domenica. Se dovessi partire bene vorrei provare ad andare via con il mio passo come ad Aragon, se ci sarà dietro qualcuno si vedrà. Qui però è più difficile, la gara è più lunga e più impegnativa dal punto di vista fisico. Mi piacerebbe fare una lotta con Quartararo, ma se dovessi andare via da solo, sarebbe anche meglio..."

"Un giorno vorrei avere anche io un 'popolo giallo'"

"A livello di risultati ripetere quanto fatto da Valentino è impossibile. Un giorno vorrei avere anche io un 'popolo giallo', come chiama lui i suoi tifosi. E' sempre bello guardare in tribuna e vedere tutta questa gente che lo sostiene. Mi piacerebbe riuscire un giorno ad avere lo stesso tifo a favore". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche