Motomondiale e sicurezza, cambia il regolamento: tutte le novità

MotoGp

Dal 2023 l'età minima per correre nel Motomondiale verrà alzata a 18 anni e i piloti in griglia in tutti i campionati non dovranno essere più di 32: sono due delle novità definite a Misano dal Permanent Bureau formato da IRTA e MSMA, impegnato per fissare nuove norme sul campo della sicurezza. Intanto questo weekend si corre il GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna: tutto live su Sky

GP MISANO, LA GARA LIVE

Aggiornamenti sul fronte della sicurezza dopo la riunione del Bureau Permanente, composto da FIM e Dorna: in primo piano l'età minima per correre, il numero dei piloti al via e ulteriori soluzioni da adottare nei prossimi due anni sia in terminini di equipaggiamento sia di comunicazione.

Numero dei partecipanti e limiti di età

Nel 2022 e nel 2023 il numero di piloti in pista in ogni serie sarà limitato. Inoltre, entreranno in vigore nuovi limiti di età per ogni classe, serie o campionato. Dal 2022 i Talent Cup come le European, British, Northern e Asia Talent Cup, ma anche le serie pre-Moto3, rispetteranno l'età minima di 13 anni e ci sarà un massimo di 30 concorrenti su ogni griglia. L'età minima per i partecipanti alla Red Bull MotoGP Rookies Cup sarà alzata a 14 anni, quella del FIM Moto3 Junior World Championship nel FIM CEV Repsol da 14 a 15 anni. Sarà consentito un massimo di 32 concorrenti in ogni gara. Superbike: nella classe SuperSport300 il limite minimo di età sarà portato da 15 a 16 anni, con in griglia un massimo di 32 piloti. Per la stagione 2022 sarà concessa un'eccezione ai piloti che sono già entrati nella stessa classe nel 2021, per consentire loro di continuare a correre.

Per il 2023 e gli anni successivi, la proposta è di aumentare ulteriormente i limiti di età: minima di 14 anni per tutte le gare in qualsiasi circuito di tipo Grand Prix, compresi tutti quelli che hanno o hanno avuto l'omologazione di Grado A, B o C, che includeranno l'Asia, British, European e Northern Talent Cup.

Moto2 e Moto3: età minima da 16 a 18 anni

L'età minima per i concorrenti in qualsiasi classe del Campionato Mondiale sarà portata a 18 anni, comprese Moto3 e Moto2 (attualmente è di 16 anni). Con due eccezioni: la prima è che il vincitore del Campionato Mondiale FIM Moto3 Junior e/o il Red Bull MotoGP Rookies Cup potrà scendere in pista in Moto3 a 17 anni; la seconda è che, solo per il 2023, la nuova età minima non riguarderà i piloti già impegnati nel 2022 nel Mondiale di Moto3.

Equipaggiamento

Dal 2022, gli airbag saranno obbligatori in tutti i campionati FIM Sprint Circuit Racing. Per il Campionato Mondiale FIM Sidecar sono in corso i test per determinare se gli algoritmi noti sono validi per i passeggeri. Questi test consentiranno di sapere se l'airbag possa essere utilizzato da tutti i partecipanti a partire dal 2022.

Al GP d'Aragona si è tenuto un primo incontro tra tutti i partner, compresi i fornitori di tute e caschi, personale tecnico e personale medico, con l'obiettivo di migliorare il livello di protezione dei piloti soprattutto nel caso dell'impatto con un altro pilota o moto.

Comunicazione

Si è già svolto un primo incontro per discutere l'installazione e lo sviluppo della tecnologia nell'equipaggiamento del pilota, implementando sistemi automatici quasi istantanei e sistemi di allerta per tutti i piloti che seguono. I primi test partiranno già all'inizio del 2022.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche