Moto3, Foggia contro Acosta: rimonta difficile, ma non impossibile

moto3

Michele Merlino

©Getty

Con la vittoria nel GP Emilia Romagna, Foggia prosegue la sua rimonta su Acosta. Adesso sono 3 le vittorie nelle ultime 4 gare per Dennis, nelle quali lo spagnolo ha raccolto solo un podio. Il pilota italiano ha recuperato 76 punti, Pedro è ancora in testa nel Mondiale Moto3 con 21 punti di vantaggio a due gare dalla fine della stagione (mancano Portimao e Valencia)

MOTO3, VITTORIA DI FOGGIA A MISANO: GLI HIGHLIGHTS

Sta diventando irresistibile la rimonta di Dennis Foggia al rookie Pedro Acosta nel Mondiale di Moto3: con 3 vittorie nelle ultime 4 gare, nelle quali lo spagnolo ha raccolto solo un podio, l’imbronciato terzo posto in Emilia Romagna, Dennis ha recuperato la bellezza di 76 punti. Il percorso non è ancora completo, visto che ne mancano 21 per agganciare la vetta della classifica. L’impresa sarebbe comunque epica, visto che nella storia della Moto3 il massimo svantaggio dalla testa della classifica per un futuro campione è stato di 44 punti nel 2014, come si nota dalla seguente tabella.

La rimonta di Foggia

La curva della rimonta di Foggia su Acosta è entusiasmante, per l’italiano, mentre invece è deprimente per lo spagnolo, come si nota da questo grafico

Foggia vuole replicare l'impresa di Spies

Per Foggia il modello di riferimento potrebbe essere Ben Spies: nel 2009 il rookie americano nel Mondiale Superbike si trovò a quasi metà campionato (12 gare su 28) a un distacco abissale di 88 punti sul giapponese Noriyuki Haga. Ebbene, quell’anno Spies riuscì a mettere a segno l’impresa, rimontando gli 88 punti e terminando in vantaggio di 6 su Haga, per un recupero mostruoso di 94 lunghezze. Fu un finale tesissimo, in cui Spies si presentava con 10 punti di svantaggio da Haga alla vigilia dell’ultimo appuntamento di Portimao. Haga crollò: prima mancò clamorosamente la Q2, partendo decimo, quindi cadde nel tentativo di recuperare nella prima delle due gare in programma. Le telecamere lo inquadrarono mentre piangeva disperato nel vedere il rivale che andava a vincere. Con quel risultato, a Spies bastava un sesto posto nella seconda gara per vincere il titolo. In gara 2 Spies commise moltissimi errori, ma alla fine fu quinto, e campione. È curioso notare come questa rimonta, dal punto di vista dei protagonisti, sia diametralmente opposta a quella di Moto3 di quest’anno. Allora il rookie era Spies ed il veterano Haga, mentre in questo 2021 è il veterano Foggia ad inseguire il rookie Acosta.

Pedro Acosta e Dennis Foggia - ©Getty

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche