MotoGP: Bagnaia-Mir-Zarco: titolo di vice campione, è lotta a tre

MotoGp

Paolo Lorenzi

Quartararo a Misano si è laureato campione del mondo, ma continua la bagarre alle sue spalle: Bagnaia è secondo con 202 punti, con 175 c'è Mir, terzo a quota 152 Zarco. Tre piloti raccolti in 50 punti, la battaglia è apertissima. E questo weekend si torna in pista: il GP dell'Algarve è live su Sky

GP PORTIMAO, LE PROVE LIBERE LIVE

La scivolata di Misano non è l'unico rimpianto di Pecco Bagnaia, in una stagione che ha comunque confermato il suo grande talento e il suo enorme potenziale. Sfortuna ed errori ne hanno tarpato le aspirazioni, ma adesso c'è da lottare per il secondo posto in campionato. È vero, Il vicecampione del mondo è il primo degli sconfitti, ma virtualmente è anche il primo degli sfidanti per la prossima stagione. Comunque lo si veda, nel suo caso, è il risultato di un percorso di crescita che lo mette tra i papabili al titolo del 2022. Ma nelle prossime due gare, Bagnaia dovrà vedersela con Mir e Zarco.

Per lo spagnolo il secondo posto sarebbe un passo indietro rispetto al trionfale successo di un anno fa, ma almeno ne confermerebbe le qualità, prima tra tutte quella regolarità di risultati che, anche in assenza di vittorie, resta la sua caratteristica principale. Per Zarco, partito forte a inizio stagione poi poi smarrirsi tra prestazioni altalenanti, il secondo posto sarebbe invece un risultato inatteso anche se dei tre, classifica alla mano, è quello con meno probabilità di agguantarlo. Comunque vada il francese è il primo dei piloti non ufficiali. Propio lui che due anni fa sembrava destinato a lasciare la MotoGP.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche