Moto2, test Jerez: Vietti il più veloce, buon debutto di Acosta

test 2022
Rosario Triolo

Rosario Triolo

Instagram Acosta
acosta_foto

Nei primi due giorni di prove in vista del 2022 il pilota VR46 è stato il più rapido, bene anche Corsi, quinto, Arbolino, settimo e Zaccone, decimo. Buon debutto in pista per l'attesissimo Acosta, a poco più di un secondo dal miglior tempo. Aldeguer sorpresa di giornata con il terzo crono in pista

La stagione che verrà è già partita per Moto3 e Moto2, e dopo una prima giornata a Jerez con attività in pista ridotta a causa della pioggia, nel lunedì tutti i piloti hanno completato i primi chilometri sulle moto che utilizzeranno nel 2022. Nessun dubbio sull’ingresso in pista per tutti anche perché la giornata è stata organizzata da Dunlop con l’intento di fare delle prove sulle gomme che il costruttore proporrà per il futuro, tra cui, si dice, una "supersoft" posteriore e una via di mezzo tra le scelte hard e soft disponibili finora, da utilizzare sulle piste in cui le temperature non sono ideali: questo svincola team e piloti dalla "spesa" di un giorno di test tra i pochi previsti dal regolamento per l’intero anno motociclistico. Canet è stato il primo a entrare all’apertura della pit lane, smanioso di provare la sua Kalex dopo due anni sulla Boscoscuro del team Aspar. Ora pilota del team Pons, lo spagnolo ha percorso 81 giri, e ha segnato il secondo miglior tempo in 1’41.9, due decimi più lento di Celestino Vietti, pronto al secondo anno in Moto2 e subito in grado di confermare i progressi della parte finale del 2021 con il miglior giro assoluto.

Debutto per Acosta

In una categoria che cerca un nuovo riferimento dopo i salti in MotoGp dei tre piloti che hanno chiuso il Mondiale nelle prime tre posizioni, Sam Lowes è tra i più attesi. Ma il britannico ha chiuso presto i test, con una caduta dopo soli 7 giri che ha anche acuito il dolore a un piede che lo infastidiva dopo un crash a Valencia. Il suo nuovo compagno nel team Marc VDS è Tony Arbolino, che ha fatto vari run di oltre 20 giri, sempre da solo, e ha perso un paio di decimi nel suo giro veloce a causa del traffico. Buona giornata per Tony, settimo, attaccato ad Augusto Fernandez di cui ha preso il posto. Lo spagnolo ha debuttato nel team Ajo insieme all’attesissimo Pedro Acosta. Il Rookie Maravilla vuole confermare il suo soprannome anche nel passaggio in Moto2, per ora è stato protagonista di una buona giornata in cui ha girato in 1’42.8 a poco più di un secondo dal giro di Vietti.

Sorpresa Aldeguer

Solo un tipo di gomma provata per Niccolò Antonelli, sedicesimo e ancora alla ricerca del limite della sua moto dopo due giorni in cui ha preso contatto col salto di categoria. Tra gli italiani, da segnalare l’ottimo quinto tempo di Simone Corsi, il ritorno in Moto2 di Romano Fenati, diciottesimo con la Boscoscuro e forte sui tratti veloci con qualcosa da migliorare nelle curve strette, mentre il suo compagno Aldeguer è stato la vera sorpresa della giornata con il terzo tempo. Soddisfatto anche Alessandro Zaccone, in top ten e per la prima volta su una Moto2 con motore Triumph dopo gli anni di Cev con il Cbr 600 Honda e l’ultima stagione passata tra MotoE e campionato spagnolo Superbike. Nonostante una caduta nel giro di rientro, Zac ha fatto tantissimi chilometri, forse in modo anche inaspettato visto il terribile infortunio di non più di due mesi fa a Misano, quando si era fratturato il bacino in un brutto volo in MotoE, perdendo così anche il campionato di cui era in quel momento leader. Ha infatti chiuso la giornata completamente esausto.

Infortunio per Navarro

Tra i rookies debutto anche per Zonta van den Goorbergh con la Kalex 2021 del team Rw Racing, il cui arrivo in Moto2 è stato molto rumoroso visto che entrerà in questa categoria direttamente dal Campionato Italiano Moto3, in cui peraltro correva con una moto 450cc diversa dai prototipi della classe. Il ragazzino si è comportato bene, ha guidato senza errori anche se ha chiuso un po’ in riserva di energie. Sfrutterà l’inverno per strutturarsi fisicamente ed essere pronto alla Moto2. Da segnalare purtroppo anche un infortunio, quello di Jorge Navarro, che ha debuttato sulla Kalex del team Pons ma si è fermato per una caduta in cui si è fratturato il malleolo sinistro, oltre a procurarsi una contusione al gomito destro. Navarro farà degli accertamenti ulteriori nei quali sarà valutata l’opportunità dell’intervento chirurgico.

I tempi di giornata
  1. Celestino Vietti 1’41.7
  2. Aron Canet 1’41.9
  3. Fermin Aldeguer 1’41.9
  4. Jake Dixon 1’42.2’
  5. Simone Corsi 1’42.3
  6. Augusto Fernandez 1’42.4
  7. Tony Arbolino 1’42.5
  8. Filip Salac 1’42.5
  9. Sean Dylan Kelly 1’42.7
  10. Alessandro Zaccone 1’42.7
  11. Albert Arenas 1’42.8
  12. Gabriel Rodrigo 1’42.8
  13. Pedro Acosta 1’42.8
  14. Marcel Schrotter 1’43.0
  15. Marcos Ramirez 1’43.1
  16. Niccolò Antonelli 1’43.2
  17. Cameron Beaubier 1’43.2
  18. Romano Fenati 1’43.5
  19. Jorge Navarro 1’43.7
  20. Sam Lowes 1’43.8
  21. Zonta van den Goorbergh 1’44.7
  22. Jeremy Alcoba 1’44.7

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche