Bagnaia: "Obiettivo GP Thailandia? Spingere, non mollare, arrivare in fondo"

ducati

Pecco Bagnaia fissa gli obiettivi per il Gran Premio di Thailandia: "Partire, spingere, non mollare mai e arrivare alla fine". Poi sul sabato di Buriram: "Il mio giro veloce non è stato molto pulito, sono più contento del passo gara costruito in FP4". Gara LIVE domenica alle 10 italiane su Sky Sport MotoGP, Sky Sport Uno e in streaming su NOW

MOTOGP, GP THAILANDIA LIVE

"Partire, spingere, non mollare mai e arrivare alla fine". Questo il mantra ripetuto da Pecco Bagnaia alla vigilia del GP della Thailandia. Il ducatista scatta dalla terza posizione e deve dimenticare l'errore di Motegi, quella scivolata all'ultimo giro costatagli (almeno) 7 punti. Adesso il distacco da Quartararo è di 18 lunghezze, un margine ancora ricucibile a quattro gare dalla fine. Ma il bonus errori è esaurito per Bagnaia, che per questo tra gli obiettivi per la gara di Buriram inserisce anche quell'"arrivare alla fine" mai così importante nella rincorsa al titolo mondiale. "Non sarà facile riuscire a spingere tanto per tutta la gara - ha aggiunto Pecco -. Ma abbiamo del potenziale. Quartararo ha un ritmo simile al nostro, lui è il più competitivo insieme a noi".

Bagnaia: "Più felice per il passo, giro non è stato pulito"

leggi anche

Bezzecchi, la pole con commento di Meda-Sanchini

Il torinese ha chiuso le qualifiche al terzo posto, alle spalle di Bezzecchi e Jorge Martin. "Sono più contento per il passo che per il giro veloce, che non è stato molto pulito - ha puntualizzato Bagnaia a Sky Sport -. In ogni caso agguantare la prima fila era l’obiettivo principale e siamo in una buona posizione. Nelle FP4 abbiamo mostrato un buon passo gara. Difficoltà nelle Libere 3? E' stato strano: durante il time attack ho trovato una fila di 6-7 piloti che procedevano piano in traiettoria, poi c'era anche la bandiera gialla. Insomma, è stato un bel casino lì...".