10 settembre 2017

Moto2, Misano: dal diluvio emerge Pecco Bagnaia, 4° e miglior italiano

print-icon
Francesco Bagnaia doma la sua KALEX su pista bagnata

Francesco Bagnaia doma la sua KALEX su pista bagnata

Pecco miglior pilota italiano (e rookie...) al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini conquistando la quinta top-5 consecutiva. Stefano Manzi scivola a tre giri dal termine quando si ritrovava 10°

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

In una gara disputatasi sotto la pioggia battente, al Misano World Circuit Marco Simoncelli i colori italiani della classe Moto2 sono difesi egregiamente dallo Sky Racing Team VR46 e da Francesco Bagnaia. Senza commettere errori, correndo "di testa", Pecco ha concluso 4° assoluto centrando il terzo piazzamento nella top-5 consecutivo, il sesto stagionale in 13 gare.

Pecco Bagnaia una realtà della Moto2

Se le condizioni di scarsa aderenza dell'asfalto hanno favorito il ritorno alla vittoria di Dominique Aegerter (Suter Kiefer) a precedere il connazionale Thomas Luthi (KALEX carXpert Interwetten), tanti illustri protagonisti della classe Moto2 sono finiti a terra. Dal capo-classifica Franco Morbidelli al poleman Mattia Pasini, non Francesco Bagnaia resosi protagonista di una gara esente da errori. Girando nel finale con tempi interessanti, dopo il sorpasso a scapito di Takaaki Nakagami (successivamente scivolato) ha conquistato un 4° posto prezioso in qualità di miglior pilota italiano e "rookie" sul traguardo. Quinto assoluto in campionato, ha ulteriormente incrementato il proprio vantaggio nella graduatoria Rookie of the Year con la possibilità di chiudere addirittura i giochi con largo anticipo da qui a breve.

Stefano Manzi cade sul più bello

Amaro epilogo di un buon weekend invece per Stefano Manzi. Ritrovatosi 10°, a tre giri dal termine il diciottenne pilota santarcangiolese è finito a terra all'ingresso della curva 16, vanificando così un potenziale secondo piazzamento in zona punti (e nella top-10) consecutivo. Per Il #62 dello Sky Racing Team VR46 restano da rimarcare le performance espresse nel weekend, nella speranza di confermarsi su convincenti livelli tra due settimane al MotorLand Aragon.

I PIU' VISTI DI OGGI