user
18 novembre 2018

Moto2, Bagnaia: "Non scorderò mai questa stagione"

print-icon
Ultima foto di gruppo con la squadra tra Francesco Bagnaia e lo Sky Racing Team VR46

Ultima foto di gruppo con la squadra tra Francesco Bagnaia e lo Sky Racing Team VR46

Con Valencia si concludono due anni fantastici vissuti con lo Sky Racing Team VR46 coronati con la conquista del titolo iridato. Per Luca Marini appuntamento al 2019

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Non è andata per il verso giusto, ma la gara di Valencia ha concluso una stagione memorabile per lo Sky Racing Team VR46 nella classe Moto2. Da Campione del Mondo Francesco Bagnaia ha portato a termine la corsa al quattordicesimo posto, in rimonta dopo l'episodio-caduta al via innescato dal compagno di squadra Luca Marini. Per la squadra sfuma la conquista del titolo-team, ma resta un 2018 da incorniciare.

Bagnaia: "Ho onorato questa gara"

Voleva concludere la stagione con una vittoria, ma per quanto successo al via Francesco Bagnaia si è dovuto accontentare del quattordicesimo posto finale. "Il vero peccato è stato non potersi godere fino in fondo l’ultima gara con il Team, ma fortunatamente mi ricorderò questa stagione per tutte le altre gare che ci sono state prima di questa", afferma Pecco, 8 vittorie stagionali in Moto2. "Subito dopo il via, non ho capito cosa è successo, ho sentito un forte urto al posteriore e ho fatto del mio meglio per non cadere. Probabilmente, nel contatto con Luca, qualcosa è rimasto danneggiato perché non avevo più grip e la moto saltellava. Ho cercato di tenere duro e di arrivare al traguardo per onorare fino in fondo questa domenica e salutare tutti nel migliore dei modi".

Marini: "Peccato chiudere così"

Dopo una superlativa pole position, l'errore al via è costato carissimo a Luca Marini. "Non è stata la gara che mi immaginavo: dopo la pole di ieri, abbiamo continuato a lavorare per riuscire a recuperare feeling sul bagnato in vista della gara, ma pochi metri dopo il via ho perso il controllo dell’avantreno e non ho potuto fare nulle per evitare la caduta", spiega il pilota dello Sky Racing Team VR46. "Un vero peccato chiudere in questo modo la stagione perché anche ieri abbiamo dimostrato quanto siamo cresciuti come Team nel corso dell’anno e quanto potevamo essere competitivi".

Nieto: "Orgoglioso di tutta la squadra"

Se il GP di Valencia non ha prodotto i risultati sperati, Pablo Nieto può ritenersi estremamente orgoglioso del lavoro di tutto lo Sky Racing Team VR46 nell'arco della stagione 2018. "Una gara non facile, per il meteo, ma una stagione da incorniciare per il titolo, per la grande prova di forza data da tutto il Team e per la crescita esponenziale che ha visto come protagonisti Pecco e Luca. Sono davvero orgoglioso di aver lavorato al fianco di tutti loro. Oggi, come dicevo, non è stata la domenica che ci aspettavamo: Luca è caduto nelle fasi iniziali e Pecco, coinvolto anche lui nell’incidente, è stato fortunato e, anche con la moto danneggiata, è riuscito ad arrivare al traguardo".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi