Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
01 febbraio 2019

Sky-VR46: talento e ambizioni, ecco il 2019 del Team

print-icon

Dopo la vittoria di Bagnaia nel Mondiale 2018, via i veli alla nuova stagione dello Sky Racing Team VR46. La presentazione questo venerdì a Milano. Si riparte con Marini e Bulega in sella alla Moto2, Foggia e Vietti in Moto3 e con Locatelli nuovo coach di guida della VR46 Academy. Lo speciale della giornata in onda alle 22.30, canale 208 di Sky

Uno studio avveniristico come è nella tradizione di Sky, costruito con video a tutto tondo, ha ospitato la presentazione della nuova stagione dello Sky Racing Team VR46. Lo staff al completo, i piloti accompagnati da Pablo Nieto, alla sua quinta stagione come Team Manger, e dal nuovo coach di guida Roberto Locatelli, accolti da applausi in uno scenario ricco di suoni, luci e di emozioni. Il videomessaggio di Valentino Rossi che non manca mai e le clip di apertura hanno raccontato le grandi emozioni vissute dal team che nel 2018 ha portato in soli 5 anni sul podio più alto della Moto2 un proprio pilota: Pecco Bagnaia.

Qui la storia non si chiude, ma si riapre con squadra riconfermata quasi per intero: nuova livrea, nuove moto e anche nuovi numeri. E' il caso di Bulega che debutta da rookie in Moto2, categoria ampiamente desiderata e prende l'11, divetando compagno di categoria di Luca Marini. Così come Dennis Foggia che ha il 7 e si appresta al suo secondo anno in Moto3. Il pilota romano ha chiuso in crescendo il 2018 con un terzo posto in Thailandia. Con lui Celestino Vietti Ramus, rookie, anche se ha già gareggiato (e molto bene) sostituendo l'infortunato Bulega nelle ultime 4 gare del campionato passato. Per la nuova stagione che prenderà il via il prossimo 10 marzo in Qatar resta Luca Brivio (Team Coordinator), mentre il nuovo coach di guida della VR46 Riders Academy sarà Roberto Locatelli, ex pilota e già voce tecnica della Moto2 su Sky Sport MotoGP dal 2016, che subentra a Idalio Gavira. 

2019, ecco cos'altro cambia

La  line-up vede Bulega che affianca Marini in Moto2 e Vietti insieme a Foggia in Moto3. Nuove anche le livree, rivisitate nei colori e nelle linee in entrambe le categorie. Un lampo di silver, che dal serbatoio delle moto arriva fino alle tute dei piloti, rende l’intera immagine sportiva del Team pronta alla stagione che sta per cominciare, inoltre il laterale delle carene Sky-VR46 oltre dal classico cerchio che rimanda al logo del Team, mostra richiamo alla Q di SkyQ, la nuova esperienza di visione televisiva di Sky. 

Il 2018 con Pecco sul tetto del Mondo ha significato "missione compiuta" per lo Sky Racing Team VR46. In tutto il campionato: Bagnaia e Marini hanno vinto 9 delle 18 gare in calendario, conquistando 17 podi (4 di questi condivisi) ed hanno collezionato 8 pole position. Questo accadeva in Moto2, ma ci sono stati numeri importanti anche in Moto3 con Foggia, primo Millennial a salire sul podio nel 2018 e, con Celestino Vietti Ramus, terzo in Australia alla sua seconda presenza Mondiale.

La presentazione del team 2019, tutti i video

Nieto: “Puntiamo a risultati ambiziosi”

Per il quinto anno consecutivo Pablo Nieto è il Team Manager dello Sky Racing Team Vr46, sia in Moto2 che in Moto3. Il suo fiore all'occhiello Bagnaia del quale dice: “Pecco è stato il primo pilota Sky-VR46 a esordire in MotoGP da Campione del Mondo ed è proprio adesso, quando gli altri iniziano a prenderti come punto di riferimento, che arriva il difficile. Continueremo a metterci la passione e l’impegno di sempre, puntando a risultati ambiziosi senza mai tralasciare i dettagli". Ora è necessario concentrasi su Bulega e Marini: "In Moto2 Luca può fare una stagione da protagonista, al suo fianco esordirà Nicolòcon una moto che meglio si adatta alle sue caratteristiche fisiche. Ha un gran talento e sono sicuro che riuscirà a dimostrarlo". Senza tralasciare la Moto3: "Ci sono due giovanissimi 2001 pronti a farci divertire. Dopo un anno di esperienza Dennis ha preso il ritmo dei più forti, mentre Celestino ha mosso i primi passi nel campionato”.

Moto2, Marini: “Sono pronto”. Bulega: “Opportunità unica”

Marini si sente già molto carico, la stagione sarà lunga e molte sono le aspettative anche se lui sa che molte cose sono cambiate nella sua categoria: “Sono pronto a tornare in sella, sto bene e la riabilitazione sta procedendo nel migliore dei modi". Per Nicolò Bulega si tratta invece di un esordio assoluto in middle class, il rookie in Moto2 vorrà riscattare la passata stagione, condizionata anche dall’infortunio alla mano che lo ha costretto a restare lontano dalla pista nelle ultime quattro gare. “Esordire in Moto2 con il team Campione del Mondo è un’opportunità unica per chiunque. Ho debuttato con lo Sky Racing Team VR46 nel 2016 in Moto3 e sono orgoglioso di poter affrontare il salto di categoria potendo contare sul supporto e la fiducia di questa famiglia”.

Moto3, Foggia: “Sono cresciuto tanto”. Vietti: “Un sogno esserci”

Una bella coppia di talenti anche in Moto3 per SkyVR46. Dopo un anno di apprendistato nella classe minore, Foggia punta a consacrarsi: "La scorsa stagione è stata impegnativa e si è chiusa in crescendo con il primo podio in Thailandia. Ho fatto tanta esperienza, ho imparato a gestire le situazioni critiche e preso le misure con il campionato, il team e la moto". Celestino Vietti Ramus è alla sua prima vera stagione da titolare in Moto3. Anche se abbiamo imparato a conoscerlo lo scorso anno quando ha conquistato tra l'altro un terzo posto in Australia: “Questo è il mio debutto da titolare nel Campionato del Mondo. Un sogno per qualsiasi giovane pilota della mia età. Parto con un bagaglio più ricco rispetto al previsto, ma la strada è ancora molto lunga e continuerò a lavorare insieme a tutto il team in una delle migliori realtà per esordire in questa categoria”.

Partner

In entrambe le categorie, lo Sky Racing Team VR46 potrà contare sull’impegno e la fiducia di partner che hanno sposato la filosofia della squadra, quella di affiancare i campioni italiani di domani. Accanto a Oakley, che sarà ancora main partner del progetto nel 2019, anche Dellorto ed Eni continueranno a supportare il progetto con il brand di lubrificanti i-Ride e poi Monster Energy, oltre a Dainese e AGV, insieme al Team fin dalla sua nascita.

  • tag

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi