27 settembre 2017

SBK 2017, GP Francia: primo match ball per Rea

print-icon
Get

Jonathan Rea 2017 (foto: Getty Images)

Si corre a Magny Cours l’undicesimo round del mondiale Superbike 2017. A tre prove dal termine del campionato, Rea potrebbe già confermarsi campione del mondo per la terza volta consecutiva. Proveranno a fermare il nord irlandese i piloti Ducati, Davies e Melandri, mentre il compagno in Kawasaki, Sykes, tenterà il rientro dopo l’incidente di Portimao. Gara 1 e Gara 2 live sabato e domenica su Eurosport, canale 210 della piattaforma Sky, alle 13.00

I 4.4km del tracciato di Nevers Magny-Cours potrebbero assegnare per la prima volta nella storia del mondiale SBK il titolo per la terza volta consecutiva ad un pilota. Jonathan Rea è il candidato numero uno. Quest’anno con la Kawasaki (team factory) ha già vinto oltre il 50% delle manche (11 su 20), salendo sempre sul podio ad accezione di gara 1 a Donington. Un dominio assoluto, una prova di superiorità schiacciante che ha impressionato tutti e che i 120 punti di vantaggio in classifica sul compagno Tom Sykes dimostrano nei fatti.
Proprio Sykes proverà a tornare in sella a Magny Cours, dopo il pauroso volo al cavatappi di Portimao che gli è costato la frattura di un dito e due manche di stop. Poteva andargli decisamente peggio. 

Per quanto riguarda la Ducati, Chaz Davies, caduto in gara 2 in Portogallo, ha ora 135 punti di distacco da Rea, ma è certo che continuerà a combattere come un leone, come del resto ha fatto dalla prima gara della stagione in Australia. Anche Marco Melandri con la seconda Ducati schierata dal team interno di Borgo Panigale, proverà a salire nuovamente sul podio. Siamo a quota 10 quest’anno e la vittoria con Aprilia nel 2014 è di buon auspicio.

Michael van der Mark, reduce dalla trasferta in MotoGP ad Aragon dove avrebbe dovuto sostituire Valentino Rossi, rientrato poi a tempo di record, si appresta a correre con la sua Yamaha su un tracciato dove ha sempre ottenuto la top 5. L'olandese è fiducioso riguardo agli aggiornamenti portati sulla R1 e i recenti test di Portimaio sono stati incoraggianti. Non dovrebbero quindi mancare le condizioni per ben figurare dopo il secondo posto nella gara 2 del round portoghese.

Leon Camier con la MV Agusta è reduce dal miglior risultato stagionale, ottimo quarto in gara 1 in Portogallo, e l'obiettivo resta quello di inserirsi ancora una volta nella top 5. Sarà un round importante anche per Davide Giuliano che tornerà in sella alla CBR1000RR SP2 del team Red Bull Honda, con la speranza di avere finalmente buone risposte in pista dai recenti sviluppi del pacchetto elettronico.

Sarà infine da verificare la crescita dell'Aprilia di Laverty - quarto in gara 2 a Portimao -, Savadori e Mercado, oggi rispettivamente decimo, undicesimo e dodicesimo nella classifica del mondiale, preceduti da Torres con la BMW del team Althea (buon quinto posto per lui nell'ultima manche corsa).

La progammazione: gara 1 e gara 2 live sabato e domenica su Eurosport, canale 210 della piattaforma Sky, alle 13.00

I PIU' VISTI DI OGGI