28 ottobre 2017

T-Roc, un nuovo SUV si aggiunge alla famiglia Volkswagen

print-icon

Compatto ma molto spazioso, offre soluzioni tecnologiche all’avanguardia per soddisfare i palati più fini. Scopriamo insieme il nuovo SUV della casa tedesca

Il lancio della T Roc completa verso il basso la gamma delle SUV firmate Volkswagen: una gamma che oggi si compone di Touareg (che sarà presto rinnovato), Tiguan, T Roc e prossimamente della compatta T-Cross che condividerà molto con la Seat Arona di recente presentazione.
La T-Roc, alla stregua della T-Cross, è un modello che prima non esisteva e che ricorda per molti aspetti la sorella Audi Q2, pur differenziandosi nello stile ed in alcune dotazioni tecnologiche: in realtà sotto al vestito la piattaforma MQB è stata sostanzialmente declinata allo stesso modo per permettere a questi prodotti di essere considerati una via di mezzo tra il segmento B e C.

Lunga 423 cm la nuova T-Roc entra dunque nel segmento della Fiat 500x e della Jeep Renegade sfoggiando un bagagliaio da 445 litri, ovvero 95 in più rispetto alla rivale italiana: un plus non indifferente visto lo scopo di questi veicoli, che si unisce alla ampia dotazione dimotori che va da 115 a 150 cv con il tre cilindri benzina alla base (115 cv) ed il 1.5 con turbo a geometria variabile affiancati dai TDI 1.6 115 cv e 2.0 da 150 e 190 cv anche con trazione integrale.

Due gli allestimenti: Style e Advanced. La dotazione tecnologica prevede, di serie, gran parte dei sistemi di sicurezza ADAS (cruise control attivo, anti tamponamento, controllo dell'angolo cieco etc) oltre che un sistema multimediale ricchissimo di funzionalità tra cui Apple Carplay ed Android Auto. Non manca la strumentazione virtuale in luogo di quella analogica, in pieno stile Audi.

Dal vivo

La nuova T-Roc è una vettura molto completa, pensata per recitare un ruolo importante nel contesto di segmenti di mercato estremamente popolari tra le SUV come quelli tra B e C. La costruzione, grazie anche allo stampaggio a caldo delle lamiere è molto precisa e raffinata così come offre un'idea di tecnologia e raffinatezza la presenza dei gruppi ottici full led sia davanti che dietro.
Gli interni vantano uno stile moderno, qualche plastica un po' sotto le aspettative, ma in generale c'è una grande attenzione per il dettaglio tecnologico che si concretizza nella presenza di moderni display e colori alla moda.

Una vettura in cui ci si siede comodi sia davanti che dietro, passeggero centrale del divano posteriore a parte, con un notevole bagagliaio ed una capacità di infondere sicurezza in chi guida: la T-Roc oltre ad essere notevolmente più alta di una Golf da terra vanta anche una superficie vetrata importante, che assicura un notevole controllo di quanto accade esternamente.
Per quanto riguarda la guida la piattaforma MQB è una certezza non solo sotto il profilo costruttivo, ma anche sotto quello della guida: la T-Roc non è agilissima ma grazie alle sospensioni a controllo elettronico - opzionali - assicura una guida quasi sportiva nel veloce ed un comfort di bordo notevole quando si gira in città.

Il motore 2.0 TDI da 150 CV è certamente il motore più interessante presente in gamma: spinge quanto basta ed è abbinato ad un sistema di trazione integrale che nel migliora la performance in fuoristrada. Volendo dal 2018 sarà disponibile anche il TDI da 115 CV che sulla Audi Q2 si esprime in modo comunque sufficiente per questa vettura. I consumi sono di poco inferiori ai 7 litri di gasolio ogni 100 km nella versione 2.0 TDI da 150 CV.

Quanto costa

La nuova T-Roc costa 22.850 euro nelle versioni d'accesso. Il delta prezzo tra un allestimento e l'altro è di 2.000 euro così come costa 2.000 euro il cambio DSG: per intenderci una T-Roc 2.0 TDI in allestimento Advanced con trazione integrale e cambio automatico costa 34.400 euro.

Powered by automoto.it

Volkswagen T-Roc su strada

I PIU' VISTI DI OGGI