SBK 2020 a Magny Cours: Mahias vince Gara-2 nella Supersport. Out Locatelli

sbk
Edoardo Vercellesi

Edoardo Vercellesi

Foto sito Superbike

Vittoria in casa per Mahias, che va in fuga staccando Smith e Soomer. Locatelli cade nel giro di ricognizione e non prende il via. Garcia la spunta nella grande bagarre della Supersport 300

Il pubblico francese accorso in circuito ha potuto festeggiare la vittoria di un pilota di casa: Lucas Mahias si è imposto in Gara 2 della Supersport scappando via fin dalle prime battute e dominando la corsa. Regalare una vittoria al team Puccetti è il modo migliore per terminare il percorso fatto insieme in due anni di 600, prima di compiere il passo verso la Superbike; è infatti probabile che sia proprio Mahias a prendere il posto di Xavi Fores sulla Kawasaki della squadra italiana. Il colpo di scena decisivo è arrivato ancora prima dello spegnimento dei semafori, con la caduta di Andrea Locatelli nel giro di ricognizione alla curva Imola. Il bergamasco non ha potuto prendere il via, lasciando a Mahias la strada spianata verso il successo. Kyle Smith non è riuscito a opporsi al francese, chiudendo secondo e gestendo bene memore delle due cadute del sabato; ancora una volta il terzo posto è andato ad Hannes Soomer, autore di una grande rimonta. Solo quattordici piloti hanno visto il traguardo nel lago di Magny-Cours. Steven Odendaal ha chiuso quarto davanti a Karel Hanika, mentre Manuel Gonzalez ha battuto in volata Can Oncu (scivolato mentre era terzo), Danny Webb e Hikari Okubo. Decimo con rammarico Kevin Manfredi, finito a terra alla curva 15 all’ultimo giro mentre si trovava quinto nella scia di Odendaal. Axel Bassani prende due punti; caduti Raffaele De Rosa e Federico Fuligni.

Supersport 300

La Supersport 300 ha visto Gara 2 scattare con pista parzialmente asciutta e alcuni piloti hanno tentato l’azzardo della slick, azzardo che non ha pagato alla luce del diluvio che si è scatenato nella seconda metà della corsa. A spuntarla in una lotta di gruppo è stato Marc Garcia davanti a Jeffrey Buis e Hugo De Cancellis, con Scott Deroue al quarto posto. Peccato per Filippo Rovelli, finito in ghiaia all’ultimo salvandosi da un highside mentre era coi primi. Il pilota di ParkinGo rimane il migliore degli italiani, undicesimo davanti a Bruno Ieraci e Alfonso Coppola. Fuori dai punti Jarno Ioverno (19°), Kim Aloisi (20°) e Mirko Gennai (28°); ritirati Kevin Sabatucci e Thomas Brianti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche