Arctic Rally Finland , il primo della storia del mondiale WRC: una gara da brividi

Motori

Massimo Discenza

artic_rally_finland

E' il primo Arctic Rally Finland della storia del mondiale WRC, secondo evento della stagione 2021, iniziata con la vittoria dell’eterno Ogier a Monte Carlo. La gara quest’anno sostituisce in calendario il classico Rally di Finlandia, annullato causa Covid

TUTTE LE NEWS SUL MONDO DEI MOTORI

Breve, intenso e terribilmente ghiacciato. Con renne e lupi a bordo-strada e “kit di sopravvivenza” obbligatorio, per sopravvivere in caso di inabissamento nella neve. Regalerà brividi il primo Arctic Rally Finland della storia del mondiale WRC, secondo evento della stagione 2021, iniziata con la vittoria dell’eterno Ogier a Monte Carlo. Per l’esordio assoluto della gara che scatta venerdì e che quest’anno sostituisce in calendario il classico Rally di Finlandia, annullato causa Covid, è stato disegnato un percorso compatto, con sole 10 prove speciali e 251,08 km, che attraversa la zona più settentrionale della Lapponia, a poca distanza da Rovaniemi e dal Circolo polare artico. E visto che il polo nord non è così lontano, le app meteo per la tre giorni finlandese prevedono neve, gelo e temperature inferiori ai dieci gradi sottozero.

Tra le insidie per i piloti i temibili snowbanks, cumuli di neve fresca che da bordo-strada possono agevolare oppure rendere imprevedibili le traiettorie; il pulviscolo di neve sollevato dal vento e perfino la luce del sole pomeridiano, talmente basso da risultare pericoloso per chi è alla guida. Insidie da affrontare con pneumatici rigorosamente chiodati (Pirelli Sottozero J1, 384 chiodi da 20 mm) e qualcosa in più della dose di sangue freddo che abitualmente scorre nelle vene dei piloti rally. 13 le Wrc plus al via, il lotto al completo dei migliori.

E se Sébastien Ogier non porta a casa l’unanimità del pronostico è perché il 7 volte iridato, all’ultima stagione da protagonista del mondiale, sui lunghi rettilinei svedesi si è trovato a suo agio solo quando era in Volkswagen: qui non ha vinto né con Ford né con Citroen, e lo scorso anno si è dovuto accontentare del quarto posto, ben distante dal vincitore e compagno di team, Elfyn Evans, anche lui su Toyota Yaris. Il gallese, il cui talento per la guida sulla neve non è in discussione e che è reduce da un notevole secondo posto al Montecarlo, è ormai abituato alle posizioni di vertice e potrebbe sfruttare al meglio la seconda posizione al via. La sfida per la vittoria, tutta racchiusa nella famiglia-Toyota, si può allargare al wonderboy Kalle Rovanpera, 20enne figlio d’arte che conosce meglio di tutti il percorso dell’Arctic per aver vinto l’edizione nazionale del rally lo scorso anno. Ma il giovane finlandese, che anche il team manager Toyota Latvala inserisce nella short list dei favoriti, riuscirà a reggere alla pressione di avversari così esperti e determinati? Uscendo dal recinto Toyota, qualche possibilità di successo va data ai piloti Hyundai: ma se Neuville, che qui vinse nel 2018, arriva con un sorriso largo così per l’inatteso podio di Monte Carlo, a Tanak, primo in Svezia nel 2019, non è ancora sbollita la rabbia per la foratura che gli ha impedito di lottare per il successo monegasco; un’occhiata attenta la meritano anche Breen, dato in gran forma, e Teemo Suninen (Ford Fiesta Msport): finlandese anomalo, che preferisce lo sterrato al ghiaccio e che è uscito letteralmente ammaccato dal Monte Carlo, chiuso con un incidente e una gran voglia di riscatto.

L’Arctic vedrà anche il ritorno di un pilota italiano: Lorenzo Bertelli, che mancava dal Wrc dal rally del Cile del maggio 2019 e sarà con Simone Scattolin al via con la Ford Fiesta Plus del team privato Fuckmatié. Per Lorenzo due obiettivi: un piazzamento intorno alla decima posizione e un volo diretto per Auckland, per non perdersi la finale di America’s Cup a efare il tifo per la barca “di famiglia” Luna Rossa nella sfida con New Zealand.

 

Prove speciali e orari italiani:

  • Venerdì 26 Febbraio

14:30 – Partenza (Santasport, Rovaniemi) 16:08 – SS 1 Sarriojärvi 1, 31,05 km 19:38 – SS 2 Sarriojärvi 2, 31,05 km

  • Sabato 27 Febbraio

10:08 – SS 3 Mustalampi, 1 24,43 km 11:38 – SS 4 Kaihuavaara 1, 19,91 km 13:08 – SS 5 Siikakämä 1, 27,68 km Service C (Santasport) 16:38 – SS 6 Mustalampi 2, 24,43 km 18:08 – SS 7 Kaihuavaara 2, 19,91 km 19:38 – SS 8 Siikakämä 2, 27,68 km

  • Domenica 28 Febbraio

11:08 – SS 9 Aittajärvi 1, 22,47 km 14:18 – SS 10 Aittajärvi 2 (Power Stage), 22,47 km

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.