Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
08 giugno 2019

Finals NBA: Fred VanVleet infortunato da una gomitata al volto di Livingston

print-icon

Il n°23 dei Raptors è stato costretto ad abbandonare il parquet nel quarto periodo dopo aver incassato un durissimo colpo al volto a rimbalzo da Shaun Livingston. Una botta che gli ha fatto saltare un dente, oltre ad aprire una ferita sullo zigomo che ha richiesto ben sette punti di sutura. Drake ha offerto la sua polizza sanitataria per pagare l'intervento

TORONTO TRAVOLGE GOLDEN STATE: È 3-1 NELLA SERIE

IBAKA FA IL VUOTO: 20 PUNTI IN GARA-4

TORONTO, È FESTA GRANDE ALLA ORACLE ARENA

Le immagini sono tremende, di quelle che fanno male solamente a guardarle. All’inizio dell’ultimo quarto di gara-4, Fred VanVleet è finito sotto Shaun Livingston nel tentativo di influenzare il suo tiro nei pressi del ferro ed ha avuto la peggio, vedendosi cadere in faccia — involontariamente — il gomito dell’avversario mentre scendeva da un salto. Una botta tremenda che ha piegato il volto di VanVleet e lo ha subito mandato a terra, dove le telecamere hanno inquadrato il rivolo di sangue che gli sgorgava dallo zigomo sinistro. Dalle immagini successive allo scontro si poteva intuire anche che gli fosse saltato un incisivo, consegnandolo al medico per tempi migliori e più tranquilli. VanVleet dopo qualche minuto a terra è tornato negli spogliatoi sulle sue gambe e gli sono stati dati sette punti di sutura per ricucire la ferita sotto lo zigomo, permettendogli di tornare in panchina dove però coach Nick Nurse non ha più avuto bisogno di rischiarlo. Anche senza di lui, infatti, i suoi compagni sono riusciti a gestire il vantaggio accumulato grazie al suo +12 di plus-minus (solo Kawhi Leonard e Danny Green hanno fatto meglio con +13), facendogli godere dalla panchina la terza vittoria su quattro dei canadesi. VanVleet, comunque, non ha perso il senso dell’umorismo: sulla sua pagina Instagram ha condiviso una foto in primo piano in cui mostrava l’incisivo rotto, con una frase eloquente come “Ho bisogno di sistemare sto casino il prima possibile”. Un assist inatteso gli è quindi arrivato da Drake, che gli ha subito scritto: “Dannazione gemellino [i due si somigliano secondo alcuni, ndr], puoi usare la mia assistenza sanitaria gratuitamente”. Chissà se la guardia ne avrà bisogno per sistemare quanto ha lasciato sul parquet della Oracle Arena.

Visualizza questo post su Instagram

Need my shit fixed asap😂

Un post condiviso da Fred VanVleet (@fredvanvleet) in data:

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi