Please select your default edition
Your default site has been set

Coronavirus in NBA, i giocatori torneranno alle loro squadre dall’1 giugno

NBA
SALT LAKE CITY, UT - MARCH 05:  Derrick Favors #15 of the Utah Jazz arrives to the charter plane on the way to play the New Orleans Pelicans on March 05, 2019 in Salt Lake City, Utah. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this Photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. Mandatory Copyright Notice: Copyright 2019 NBAE (Photo by Melissa Majchrzak/NBAE via Getty Images)

Le squadre NBA si aspettano che la lega permetta loro di richiamare i giocatori lontani dalla sede della franchigia a partire dall’1 giugno. È il primo passo per un ritorno in campo che si fa sempre più probabile

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Un piccolo passo alla volta, il ritorno in campo della NBA comincia a prendere forma. Dopo l’anticipazione di The Athletic sul possibile inizio a metà luglio nella sede unica del World Disney Resort di Orlando, ESPN ha aggiunto che le squadre si attendono presto delle linee guida per poter riunire tutti i giocatori che attualmente sono fuori dal loro mercato di riferimento. La data attesa da tutti è quella dell’1 giugno, quando la lega permetterà alle squadre di richiamare i giocatori (ad esempio Luka Doncic, che durante lo stop è tornato in Slovenia) e allo stesso tempo di espandere gli allenamenti individuali attualmente in corso, includendo un numero maggiore di persone dello staff. L’idea è di un periodo di quarantena di due settimane per tutti i giocatori che rientrano "alla base", per poi passare a una o due settimane di allenamenti individuali e poi due o tre settimane di training camp, in modo da poter essere in campo entro la fine del mese di luglio. Molti proprietari, dirigenti e membri dell’associazione giocatori si aspettano che il commissioner Adam Silver dia il via libera per tornare a giocare a giugno, anche se — secondo quanto scritto da ESPN — la possibilità di giocare anche a Las Vegas oltre che a Orlando non è tramontata. È ancora in discussione tra NBA e NBPA il formato con cui si tornerà a giocare e se tutte e 30 le squadre verranno coinvolte nel ritorno in campo. Intanto, però, la lega sta cominciando a scaldare i suoi motori.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.