Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Andre Drummond lascia 1000 dollari di mancia e fa felice una cameriera

coronavirus
©Getty

Il centro ex Detroit Pistons, ospite in Florida in attesa che la stagione NBA riparta, ha fatto notizia lasciando una mancia a quattro cifre a fronte di un conto di soli 164 dollari: “Un gesto che deve passare inosservato in un momento difficile come questo”

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LIVE

Il conto sarebbe stato di quelli non troppo costosi, considerando non solo il contratto firmato da Andre Drummond qualche anno fa, ma anche l’esclusiva zona a nord di Miami dove è tornato a sedersi al tavolo di un ristorante. Il centro dei Cavaliers però ha voluto aggiungere un una cifra in più al conto che Kassandra Diaz ha portato al suo tavolo: dovevano essere 164 dollari, sono diventati 1164 con la mancia. Un bel modo per manifestare la vicinanza e il sostegno a una delle tantissime attività in forte difficoltà a seguito della lenta riapertura dopo settimane complicate a causa della pandemia da coronavirus. Una gioia indescrivibile per chi ha potuto approfittare di quella sorprendente generosità, festeggiata via Instagram attraverso un post: “Quando mi hanno ridato il conto, mi sono dovuta avvicinare per leggere bene quanto fosse stato lasciato di mancia e stentavo a crederci. A un conto di 160 dollari ne erano stati aggiunti 1000. Piangevo per la gioia”. Questa la didascalia a commento della foto a cui ha replicato lo stesso Drummond: “Grazie a voi per essere stati fantastici con me”, aggiunge spendendo parole d’affetto anche per il locale. A Palm Beach Country in Florida infatti, così come in buona parte del mondo, le restrizioni e i nuovi vincoli con cui dover fare i conti stanno mettendo a dura prova le attività commerciali. Ai ristoranti spesso non resta che poter sfruttare soltanto il 25% della propria capacità e la ripartenza in queste prime due settimane è stata molto lenta. A qualcuno però è bastato un solo cliente per ricevere un regalo enorme: “Non avevo idea di come reagire, non volevo attirare l’attenzione ma al tempo stesso non potevo far passare inosservato un gesto del genere. Resti sempre sorpreso di fronte alla gentilezza che qualcuno è ancora in grado di mostrare in questi tempi così incerti. Questa è una storia che non dimenticherò, ancora grazie Andre Drummond!”.

NBA: SCELTI PER TE