Caricamento in corso...
16 giugno 2017

24 ore di Le Mans: Toyota sfida la cabala

print-icon
Get

Kamui Kobayashi, Toyota TS050 (Le Mans 2017) - Foto: Getty Images

Dopo la beffa della passata stagione con la vettura di Nakajima che si fermò a pochi minuti dal traguardo, la casa giapponese è a caccia della sua prima vittoria sul circuito della Sarthe. Partiranno due Toyota in prima fila, mentre in LMP2 la pole è di Alex Lynn del team G Drive. Gara sabato alle 15.00 su Eurosport, canale 210/211 della piattaforma Sky

Trentuno partecipazioni per Toyota e nessun successo alla 24 ore di Le Mans. Il trend non è poi cosi incoraggiante ma quest’anno più che mai c’è voglia di ripartire, di smaltire la delusione della passata stagione quando la TS050 di Nakajima alzò bandiera bianca all’ultimo giro mentre era al comando. Si presenteranno con tre vetture e nove piloti al via, nessuno dei quali ha mai vinto sul tracciato della Sarthe. Un dato poco confortante per gli amanti dei numeri, ma in Toyota non vogliono sentire ragioni, puntano dritti al primo successo dopo gli ingenti investimenti degli ultimi anni. Lo confermano le qualifiche di ieri che hanno sancito il dominio della casa giapponese con due vetture in prima fila, quella di Kamui Kobayashi e Kazuki Nakajima.

Complessivamente saranno sei i prototipi al via: oltre alle tre Toyota, due Porsche 911 Hybrid e la meno competitiva ENSO CLM P1/01 – Nismo del team Bykolles. Tanto “traffico” invece nella classe LMP2, con 24 vetture pronte a “sgomitare” per la vittoria. Presenti tutti e quattro i costruttori di telai: Oreca schiererà quattordici vetture, considerando anche le due Alpine, seguita dalle sette Legier e dalle tre Dallara. In pole partirà Alex Lynn con la Oreca del team G Drive.      

Le GT: quattro team in lizza

Nella categoria GT si prospetta grande battaglia tra Aston Martin, Porsche, Ferrari e Ford, con quest’ultima che gode dei favori dei pronostici dopo aver già trionfato a Le Mans nel 2016 e potrà contare, tra l’altro, su quattro vetture. Ferrari risponde con due 488 del team AF Corse e sarà lì a giocarsela come nella passata edizione. Le qualifiche hanno detto che l’Aston Martin Vantage di Turner partirà davanti alla Ferrari di Calado, seconda. Ma tutte le GT, tempi alla mano, sono relativamente vicine e potrà succedere davvero di tutto. Mentre nella classe GTE AM la Corvette di Rees porta a casa la pole seguita dall’Aston Martin di Lamy e dalla Ferrari di Bell.

Tutto l’azzurro di Le Mans

E’ foltissima la colonia di italiani che prenderà parte alla gara più difficile del mondo. Da Bonanomi nella LMP1 con la Clm-Nissan a Lacorte, Sernagiotto e Belicchi con la Dallara Villorba Corse nella LMP2. Nella GTE-Pro, con le due Ferrari 488 di AF Corse e Risi Competizioni ci saranno: Pierguidi, Rigon e l’ex F1 Fisichella. Infine nella classe GTE-Am al via Castellacci, Balzan, Cioci e Bertolini al volante della Ferrari 488 di AF Corse e Scuderia Corsa mentre Cairoli sarà a bordo della Porsche 911 RSR del team Proton.
Gara sabato alle 15.00 su Eurosport, canale 210/211 della piattaforma Sky.

Tutti i siti Sky